Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Dizionario Giuridico

Termine perentorio

Che cosa significa "Termine perentorio"?

È tale il termine che impone il compimento di un atto entro un determinato momento, a pena di decadenza, con esclusione della possibilità di essere abbreviati o prorogati, nemmeno con l'accordo delle parti. La natura perentoria di un termine deve risultare espressamente dalla legge (art. 152 del c.p.c.). Rientrano tra i termini perentori, ad esempio, quelli relativi all'impugnazione della sentenza di primo grado (artt. 325 e 327 c.p.c.); quello previsto ex art. 183, comma sesto, c.p.c. relativamente alle produzioni documentali e alle istanze istruttorie; il termine per la notifica del decreto ingiuntivo (art. 644 del c.p.c.).

Articoli correlati a "Termine perentorio"

"Termine perentorio" nelle consulenze legali

Vedi tutte le consulenze

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.