Brocardi.it - L'avvocato in un click! REDAZIONE

Passaporti 2024, grandi novitÓ e tempi rapidi per richiedere o rinnovare il passaporto: ora in tutti gli uffici postali

Passaporti 2024, grandi novitÓ e tempi rapidi per richiedere o rinnovare il passaporto: ora in tutti gli uffici postali
Da luglio il “Servizio Polis” si estenderà a tutti gli uffici postali della penisola: si prospettano tempi più rapidi per l’erogazione e il rinnovo dei passaporti
A fronte dei notevoli disagi incontrati, negli ultimi anni, dai cittadini italiani per ottenere il passaporto, il Governo è continuamente alla ricerca di nuove soluzioni per arginare il problema.
Infatti, coloro che nell’ultimo biennio hanno fatto richiesta per l’emissione o il rinnovo del passaporto hanno dovuto fare i conti con liste di attesa lunghissime e notevoli ritardi nell’emissione dei documenti richiesti.
Un primo passo in avanti è stato fatto con l’introduzione del “servizio Polis”, il quale permette ai cittadini residenti in Comuni che contano meno di 15mila abitanti di richiedere il passaporto direttamente presso gli Uffici Postali situati nel Comune di riferimento. La scelta di tale misura risiede nella esigenza di evitare che i cittadini di tali Comuni siano costretti ad allontanarsi dal proprio territorio per recarsi nella Questura più vicina.
Inoltre, dal mese di marzo in poi, su iniziativa del Ministero dell’Interno, è stata introdotta la c.d. “agenda prioritaria”, ovvero una sorta di elenco dei cittadini i quali possono presentare richiesta di ottenere, con urgenza (entro 30 giorni), il passaporto.
A tal proposito, il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ha dichiarato che proprio l’introduzione dell’agenda prioritaria ha permesso un notevole miglioramento nella gestione del servizio da parte delle Questure. Infatti, dal mese di marzo in poi, c’è stato un incremento netto del numero di appuntamenti fissati: solo nel mese di aprile si registrano ben 354mila appuntamenti, a dispetto dei 230mila dell’anno passato.

La grande novità, però, riguarda la possibilità di inoltrare l’istanza per ottenere o rinnovare il passaporto in tutti gli Uffici postali presenti sul territorio nazionale, a prescindere dal numero di abitanti del Comune.
A dichiararlo è stato Giuseppe Lasco, direttore generale di Poste Italiane, il quale ha comunicato che dal mese di luglio il passaporto potrà essere richiesto e rinnovato in ogni ufficio postale, indipendentemente dal numero di abitanti del Comune.
Come detto, quindi, si amplia notevolmente l’ambito di applicazione del “servizio Polis”, il quale si estende a tutto il territorio della penisola, senza distinzione tra grandi e piccoli Comuni.

Circa poi i numeri e le richieste registrate dal “servizio Polis”, lo stesso Lasco ha dichiarato che sono state registrate più di 350 richieste. Tale numero però è destinato ad aumentare nei mesi a venire, con l’ampliamento progressivo degli uffici postali che offriranno il servizio di erogazione e rinnovo dei passaporti.

Un ulteriore vantaggio previsto dal “servizio Polis” consiste nella consegna a casa del passaporto, a differenza di quanto avviene per i documenti rilasciati dalle Questure, ove è richiesto il ritiro di persona da parte del cittadino. L’utilità di tale servizio è confermata dai dati: infatti, oltre l'80% dei cittadini che ne hanno usufruito ha fatto richiesta di consegna a domicilio del passaporto.

In conclusione, l’auspicio è che, attraverso le misure elencate, ma soprattutto mediante l’estensione del “servizio Polis”, si riesca a far fronte efficacemente e in tempi rapidi alle lungaggini e ai ritardi riscontrati fino ad oggi. L’obiettivo è infatti permettere ai cittadini l’ottenimento del proprio documento in tempi più rapidi, agevolando al contempo il lavoro delle Pubbliche Amministrazioni coinvolte nelle procedure di erogazione e rinnovo di tali documenti.


Notizie Correlate

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.