Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Fisco - -

Novitā su Bonus bebč e detrazioni sui prodotti per l'infanzia

Novitā su Bonus bebč e detrazioni sui prodotti per l'infanzia
Il Ministro della Famiglia ha inserito nel Decreto Crescita un emendamento che prevede un potenziamento del Bonus bebè e sgravi fiscali sui prodotti per l'infanzia.
Il Bonus bebè è un contributo mensile erogato dall’Inps per il primo anno di vita del bambino (come nel 2018, mentre per i nati dal 2015 al 2017 il contributo è riconosciuto per i primi tre anni del bambino).
Per le famiglie con Isee inferiore a 7 mila euro: il contributo è di 160 euro al mese per il primo figlio, 192 euro al mese in caso di figlio successivo al primo.
Per le famiglie con Isee fino a 25 mila euro: il contributo è di 80 euro al mese per il primo figlio, 96 euro per i figli successivi al primo.
Il contributo viene erogato con 12 rate mensili, “secondo le modalità (conto corrente, bonifico domiciliato, ecc.) indicate dal richiedente nella domanda”.
Il contributo deve essere richiesto entro 90 giorni dalla nascita del bambino.
Nel caso in cui la domanda venga presentata oltre questo termine “l’assegno decorre dal mese di presentazione della domanda”, ma non sarà possibile richiedere gli arretrati.

Il Bonus bebè 2019 spetta a tutti i bambini nuovi nati, adottati o in affido nel corso del 2019 (dal 1 gennaio al 31 dicembre) e lo possono richiedere i genitori italiani, europei o extracomunitari di cui sia riconosciuto lo status di rifugiato o in possesso di regolare permesso di lungo periodo o carta di soggiorno.
Il genitore richiedente deve convivere con il neonato ed essere residente in Italia.

L'emendamento del Ministro della Famiglia stabilisce uno sgravio fiscale del 19% per le spese sostenute per i prodotti dell'infanzia (latte in polvere, pannolini), con un massimo di 1.800 euro annui per ogni figlio a carico, e la possibilità, qualora la detrazione sia di ammontare superiore all'imposta lorda, di riconoscere un credito di imposta pari alla metà della quota di detrazione che non ha trovato capienza.

Redazione Giuridica

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.


Notizie Correlate