Brocardi.it - L'avvocato in un click! REDAZIONE

Ecco quando non puoi fare il reso dei prodotti acquistati in sconto al Black Friday o Saldi: non Ŕ sempre possibile

Ecco quando non puoi fare il reso dei prodotti acquistati in sconto al Black Friday o Saldi: non Ŕ sempre possibile
Fai shopping e poi ti penti dell’acquisto: la legge ti dice quando puoi cambiare o restituire la merce
Il Black Friday si avvicina e questo significa acquistare prodotti in sconto. Prima ti sei fatto prendere dalla frenesia di fare shopping e di approfittare di quell’offerta imperdibile. Poi, ti ha assalito un dubbio: è possibile sostituire il prodotto acquistato in saldo?

Cosa prevede la legge per gli acquisti fatti in negozio? E ci sono regole diverse per gli acquisti online? Cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento.

Per quanto riguarda la merce comprata in negozio, la legge (il codice del consumo) stabilisce che il cambio della merce è un diritto di chi acquista, ma ad una condizione: è necessario che la merce acquistata sia difettosa o abbia dei malfunzionamenti.
Ovviamente, devono trattarsi di difetti o malfunzionamenti non causati dal cliente, ma già esistenti all’acquisto. Sai questo che significa? Se, ad esempio, fai cadere il telefonino in acqua, poi non avrai diritto al cambio dello smartphone.

Se nel prodotto acquistato sono presenti difetti di conformità o malfunzionamenti già al momento della consegna, la legge prevede una garanzia di due anni: nei due anni successivi all’acquisto, il venditore è obbligato alla sostituzione del prodotto (senza costi aggiuntivi) o, nei casi più gravi, alla restituzione dei soldi.

E facciamo anche una precisazione. Se hai perso lo scontrino dell’acquisto? Niente paura. Devi anche sapere che puoi usufruire di questa garanzia anche se non mostri lo scontrino al venditore. Ciò non significa che il commerciante potrà cambiare la merce solo sulla fiducia. Devi comunque dare la prova della data e del luogo della vendita in un altro modo (ad esempio, con un estratto conto della tua carta di credito).

Quindi, se sei una persona che prima compra e poi si fa prendere da mille ripensamenti, fai attenzione: il venditore non ha l’obbligo di cambiarti la merce acquista quando la sostituzione è dovuta ad un tuo errore o cambio d’umore. Secondo la legge, non c’è un diritto al cambio della merce in questo caso. Se hai sbagliato la taglia di quella maglia o se ti sei pentito di aver preso le scarpe di un colore anziché un altro, potresti anche ricevere un “no” dal venditore e doverti tenere, controvoglia, quel prodotto.

E questo vale anche per ciò che hai comprato in saldo o, comunque, con gli sconti.

Questo vuol dire che, se vuoi cambiare la merce per un tuo motivo personale e non per un difetto del prodotto, il venditore può sì provvedere alla sostituzione, ma può anche legittimamente rifiutare di effettuare il cambio. Tutto dipende da lui, dalla politica adottata e dalle strategie commerciali che segue. Ad esempio, potrebbe acconsentire al cambio, ma entro un certo periodo di tempo: solitamente, entro una settimana.

E quanto detto vale anche per gli acquisti fatti online? In realtà, ci sono regole un po’ diverse.

Se anche tu sei un grande appassionato di e-commerce e spesso acquisti direttamente da internet, allora ti conviene sapere che in questi casi l’acquirente ha il cd. diritto di recesso: ossia, se hai fatto un acquisto online, hai quattordici giorni di tempo dalla consegna del prodotto per restituire il prodotto, chiedendo indietro i soldi spesi.

E bisogna anche precisare che il compratore non perde questo diritto se apre il pacco che il corriere gli ha consegnato. D’altronde, l’apertura del pacco è necessaria per controllare la merce che hai acquistato: altrimenti, davvero sarebbe un acquisto “a scatola chiusa”.

Peraltro, nel caso di ripensamento, stai tranquillo: infatti, se vuole esercitare il diritto di recesso (con richiesta di totale rimborso), il cliente online non deve dare alcuna giustificazione per la sua decisione e, soprattutto, non può andare incontro a penali o spese ulteriori.

Quindi, anche se ci sono saldi e sconti folli, non acquistare alla leggera: potresti ritrovarti una maglia o un elettrodomestico che non potrai più restituire o sostituire.


Notizie Correlate

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.