Brocardi.it - L'avvocato in un click! REDAZIONE

Codice della strada, la nuova riforma Ŕ realtÓ: scopri le nuove regole

Codice della strada, la nuova riforma Ŕ realtÓ: scopri le nuove regole
Dal dispositivo Alcolock alle norme sui monopattini elettrici: tutte le modifiche approvate dal Consiglio dei Ministri
Il 27 giugno 2023, il Consiglio dei Ministri ha approvato un DDL sulla sicurezza stradale che andrà a modificare il Decreto Legislativo 30 aprile 1992, n. 285 (Codice della Strada). Il testo dovrà adesso essere esaminato da Camera e Senato, per poter diventare legge.


Sanzioni più dure per chi guida utilizzando il cellulare o sotto effetto di alcol/droghe e obblighi per i possessori di monopattini elettrici sono le principali novità del DDL. Analizziamo insieme le modifiche intervenute.
  • Guida in stato di ebbrezza: è punita con la sospensione e revoca della patente fino a 3 anni. Stretta sugli “ubriachi recidivi”, per i quali è introdotto il divieto di assumere alcolici prima di mettersi alla guida, per 2 o 3 anni a seconda del reato commesso. Tali soggetti, inoltre, dovranno obbligatoriamente installare, a proprie spese, il dispositivo Alcolock. Si tratta di un etilometro che permetterà l’avvio del motore solo se rileverà l’assenza totale di alcol.
  • Guida sotto effetto di stupefacenti: chi guida avendo assunto droghe sarà punibile a prescindere dallo stato di alterazione psico-fisica. Dopo la positività al test, scatta il ritiro della patente e il divieto di conseguimento del titolo fino a 3 anni.
  • STOP al cellulare: per chi verrà trovato ad utilizzare il telefono alla guida, per chiamate o messaggi, scatta la sospensione temporanea della patente dai 7 ai 15 giorni, parametrata ai punti posseduti al momento dell’accertamento, purché questi siano in numero inferiore a 20. Tale sanzione, prevista anche per altre violazioni pericolose (circolazione contromano, mancato utilizzo dei sistemi di sicurezza per bambini, sorpasso a destra etc.) verrà raddoppiata nel caso sia provocato un incidente.
  • Neopatentati: non più per uno, ma per i tre anni successivi al conseguimento del titolo, i neopatentati non potranno guidare automobili a motore termico con potenza specifica superiore a 55 kW/t e/o con potenza massima pari o superiore a 70 kW. Per vetture elettriche o ibride plug-in, la potenza specifica non potrà superare i 65 kW/t. Inoltre, è previsto il divieto di conseguire la patente fino ai 24 anni per i minorenni trovati alla guida senza patente e sotto effetto di alcol/droghe.
  • Monopattini elettrici: introdotto obbligo di casco, targa, assicurazione e indicatori luminosi. Vietata la circolazione contromano e in strade extraurbane, nonché la sosta sui marciapiedi. È inoltre prescritto ai gestori di servizi di sharing di installare sui monopattini dispositivi che ne evitino la circolazione al di fuori delle aree cittadine.
  • Ciclisti: più garanzie per tale categoria. In particolare, è disciplinato il sorpasso in sicurezza, con l’obbligo per i veicoli, ove possibile, di mantenere 1,5 metri di distanza nell’effettuare la manovra.
  • Semplificazioni per autovelox e ZTL: utilizzo di soli strumenti certificati e meno burocrazia nelle procedure relative ai sistemi di rilevazione della velocità, che saranno uniformate. Le ZTL dovranno essere gestite dai sindaci secondo equilibrio e buon senso.
  • Maggiore sicurezza: in caso di incidenti, i veicoli delle Forze dell’Ordine fungeranno da Safety Car, col compito di rallentare la circolazione ed evitare ulteriori sinistri. È inoltre prevista, per i passaggi a livello, maggiore segnaletica, nonché l'installazione di dispositivi luminosi e telecamere di controllo.
  • Bonus educazione stradale: ai ragazzi che abbiano frequentato nelle scuole un corso extracurriculare di educazione stradale, verrà assegnato un bonus di 2 punti al rilascio della patente.


Notizie Correlate

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.