Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Miscellanea - -

Danno da volo in ritardo

Danno da volo in ritardo
Quando è dovuto il risarcimento del danno da parte della compagnia aerea che fa partire un suo volo in ritardo?
In caso di volo in ritardo tutti i viaggiatori hanno diritto ad avere, oltre che assistenza immediata dalle compagnie aeree, una cosiddetta “compensazione pecuniaria”, il cui ammontare è di natura forfettaria e che può variare a seconda dei singoli casi.
La disciplina normativa di riferimento è il Regolamento europeo n. 261/2004, secondo il quale gli obblighi delle compagnie aeree nei confronti del passeggero, quali l’assistenza in loco, sono previsti quando il ritardo del volo rispetto all’orario di partenza soddisfa questi requisiti:
  • per tutti i voli inferiori o pari a 1.500 km, il ritardo deve essere di almeno 2 ore;
  • per tutti i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per tutti gli altri voli compresi tra 1.500 e 3.500 km, il ritardo deve essere di almeno 3 ore;
  • per tutti gli altri voli che non rientrano tra quelli sopra indicati, il ritardo deve essere di almeno 4 ore.

Solo quando il ritardo supera le 5 ore – e con ciò si risponde alla specifica domanda posta nel quesito - il passeggero può rinunciare al volo ed ottenere il rimborso del costo del biglietto senza alcuna penale (anche per biglietti a tariffa non rimborsabile).

Ora, più precisamente, sempre secondo il citato Regolamento europeo, quando il ritardo sia stato maggiore di 3 ore ogni passeggero ha il diritto ad ottenere un indennizzo monetario pari a:
  1. 250,00 € per tutte le tratte aeree inferiori o pari a 1.500 km;
  2. 400,00 € per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1.500 km e per tutte le altre tratte aeree comprese tra 1.500 e 3.500 km;
  3. 600,00 € per le tratte aeree che non rientrano nelle lettere a) o b).

L’ammontare dell’indennizzo, che è dovuto non solo per i voli di linea ma anche per quelli low cost e charter, può essere eventualmente ridotto del 50% in caso di ritardo compreso tra le 3 e le 4 ore: tutte le somme elencate sopra, ad esempio, vengono ridotte della metà se al passeggero è offerto un volo alternativo per arrivare a destinazione entro e non oltre – rispettivamente – due, tre o quattro ore.

L’obbligo delle compagnie di volo di provvedere ad un risarcimento aereo sussiste in tutti i casi di:
  • voli in partenza da un Paese comunitario;
  • voli in partenza da un Paese non comunitario e arrivo in un aeroporto UE operati da compagnie aeree comunitarie.

Si diceva poc’anzi che l’importo del risarcimento è forfettario. Tuttavia, è pur vero che se il passeggero ha subìto un danno ulteriore rispetto al semplice ed evidente disagio dovuto al ritardo, egli potrà ottenere un risarcimento aggiuntivo se dimostrerà il danno in questione.

Ad esempio se il passeggero subisce un danno per la perdita di una coincidenza ed è arrivato tardi presso una struttura prenotata per le vacanze, sprecando uno o più giorni di ferie, può fornire la prova di tali ulteriori conseguenze ed ottenere un adeguato ristoro.

Per i ritardi inferiori alle tre ore si applica la Convenzione di Montreal del 1999, che non prevede alcun meccanismo automatico di risarcimento con ammontare predefinito per il solo fatto del ritardo; il risarcimento verrà riconosciuto, come sopra ricordato, solo se viene data prova di aver effettivamente subìto un danno. Spetterà quindi al viaggiatore provare non solo il fatto che il suo volo ha subìto un ritardo, ma anche ogni singola circostanza utile a far accertare che tipo di danno abbia subito e che questo sia riconducibile alla responsabilità della compagnia aerea.

L’unico caso in cui il risarcimento non spetta è quello in cui la compagnia aerea riesca a dimostrare che i motivi del ritardo non sono ad essa [def ref=impossibilit

Redazione Giuridica

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.


Notizie Correlate