Brocardi.it - L'avvocato in un click! REDAZIONE

ISEE ristretto, ecco cos' e come sfruttarlo per ottenere le agevolazioni: differenze con ISEE ordinario e beneficiari

ISEE ristretto, ecco cos' e come sfruttarlo per ottenere le agevolazioni: differenze con ISEE ordinario e beneficiari
In cosa consiste l'ISEE ristretto? Da chi può essere richiesto e quando?
Ormai dovresti sapere che, se vuoi fare domanda per un bonus o richiedere una prestazione, l'ISEE è fondamentale. Quello che forse non sai, però, è che, oltre all'ISEE ordinario, esiste anche quello che comunemente viene definito ISEE ristretto o ISEE Nucleo Familiare Ristretto.

Si tratta di una forma di Isee in cui non viene considerato l'intero nucleo familiare, come accade invece per l'Isee ordinario, ma un nucleo familiare ristretto. Naturalmente, non può essere utilizzato in tutte le circostanze in cui è richiesto l'Isee ordinario, ma soltanto per richiedere determinate prestazioni.
Se ti interessa saperne di più, ti consigliamo di proseguire nella lettura.

Nel caso dell'Isee ordinario, lo ripetiamo, va considerato l'intero nucleo familiare, così come risultante dallo stato di famiglia. Di conseguenza, va presentata la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) per ogni componente. Non tutti sanno, però, che determinati soggetti vanno considerati anche se non conviventi. Ad esempio, i coniugi rientrano sempre nello stesso Isee, anche qualora abbiano residenze diverse. Parimenti, i figli maggiorenni non conviventi (ad esempio perché studiano fuori), fiscalmente a carico dei genitori, rientrano nell'Isee di questi ultimi.

Nell'Isee ristretto, invece, il nucleo familiare di riferimento è, appunto, limitato. Tale modello di Isee può essere utilizzato soltanto per richiedere determinate prestazioni. In particolare, è possibile considerare soltanto il nucleo familiare ristretto nel caso dell'Isee socio sanitario e Isee dottorato di ricerca, nonché nel caso dell'Isee socio sanitario residenze. Vediamo in cosa consistono tali tipologie di Isee, che sono quelle che ammettono l'indicazione del nucleo familiare ristretto.
Per quanto riguarda l'ISEE Socio sanitario e corsi di dottorato si applica qualora si voglia:
  • richiedere prestazioni socio sanitarie non residenziali a favore di persone maggiorenni, come, ad esempio, assistenza domiciliare per le persone con disabilità e/o non autosufficienti;
  • accedere a prestazioni legate ai corsi di dottorato di ricerca.


Per tali prestazioni può essere indicato un nucleo familiare ristretto, composto esclusivamente dal beneficiario maggiorenne e, nel caso vi siano, da coniuge e figli, minorenni o maggiorenni che siano fiscalmente a carico, non coniugati e/o senza figli.
Ad esempio, una persona maggiorenne con disabilità che voglia richiedere delle prestazioni, convivente con i genitori, può considerare solo i suoi patrimoni e redditi per accedere ai benefici.

Il nucleo familiare ristretto, inoltre, può essere considerato anche nel caso di ISEE socio sanitario residenze.
Tale Isee si applica alle prestazioni residenziali a favore di persone maggiorenni, come ricoveri presso residenze socio-sanitarie assistenziali (RSA, RSSA, residenze protette).
Come specificato anche sul sito dell'INPS, su cui potrai trovare maggiori informazioni sulle varie tipologie di ISEE, si distingue tra:
  • Isee socio sanitario residenze per persone maggiorenni coincidente con Isee ordinario, applicabile quando il beneficiario della prestazione non ha figli non compresi nel nucleo familiare oppure ha figli non compresi nel nucleo familiare, per tutti i quali risultino però le condizioni di esclusione dal calcolo della componente aggiuntiva. Nel caso si voglia optare per un nucleo familiare ristretto, è necessario tenere conto dei patrimoni e dei redditi dei soli componenti del nucleo ristretto.

    Per quanto riguarda le predette condizioni di esclusione, si verificano qualora:
    1. sia stata accertata una condizione di disabilità media, grave o di non autosufficienza per i figli medesimi o un componente del loro nucleo;
    2. sia stata accertata dalle amministrazioni competenti, come autorità giudiziaria o servizi sociali, l'estraneità dei figli in termini di rapporti affettivi ed economici.
  • Isee socio sanitario residenze per persone maggiorenni che include la componente aggiuntiva dei figli esclusi dal nucleo del beneficiario, applicabile quando il beneficiario della prestazione ha figli non compresi nel nucleo familiare, per i quali non risultano verificate le condizioni di esclusione. Per ognuno di questi sarà necessario calcolare una componente aggiuntiva da sommare all'ISEE del beneficiario della prestazione residenziale.
    Anche in questo caso, qualora si intenda optare per un nucleo familiare ristretto, è necessario tenere conto dei patrimoni e dei redditi dei soli componenti del nucleo ristretto.


Notizie Correlate

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.