Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Miscellanea - -

Agli animali non può essere vietato l'accesso in spiaggia?

Agli animali non può essere vietato l'accesso in spiaggia?
É ritenuto illegittimo il provvedimento con cui un Comune ha vietato in maniera assoluta l'ingresso agli animali sulle spiagge destinate alla libera balneazione.
Il TAR del Lazio, con la sentenza n. 176/2019 della prima sezione, ha accolto il ricorso di una Onlus contro l'ordinanza di un Comune nella parte in cui aveva vietato ai conduttori di animali di poter accedere alle spiagge del litorale durante la stagione balneare.

L'ordinanza vietava di "condurre e far permanere qualsiasi tipo d'animale, anche sorvegliato e munito di regolare museruola e guinzaglio tutti i giorni e per tutta la durata della stagione balneare".

Secondo l'Associazione ricorrente l'ordinanza avrebbe irragionevolmente imposto ai conduttori di animali il generalizzato divieto di accesso alle spiagge libere, in assenza di una motivazione che giustificasse tale scelta e senza specificare quali cautele comportamentali sarebbero state necessarie per la tutela dell'igiene delle spiagge.

La scelta di vietare l'ingresso agli animali sulle spiagge destinate alla libera balneazione, spiega il TAR, risulta irragionevole e illogica, oltre che irrazionale e sproporzionata, anche alla luce delle indicazioni regionali che attribuiscono ai comuni il potere di individuare tratti di arenile da destinare all'accoglienza degli animali da compagnia.

Redazione Giuridica

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.


Notizie Correlate