Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 416 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

Costituzione del convenuto

Dispositivo dell'art. 416 Codice di procedura civile

Il convenuto deve costituirsi almeno dieci giorni prima della udienza (1), dichiarando la residenza o eleggendo domicilio nel comune in cui ha sede il giudice adito.

La costituzione del convenuto si effettua mediante deposito in cancelleria di una memoria difensiva, nella quale devono essere proposte, a pena di decadenza, le eventuali domande in via riconvenzionale e le eccezioni processuali e di merito che non siano rilevabili d'ufficio(2).

Nella stessa memoria il convenuto deve prendere posizione, in maniera precisa e non limitata ad una generica contestazione (3), circa i fatti affermati dall'attore a fondamento della domanda, proporre tutte le sue difese in fatto e in diritto ed indicare specificamente, a pena di decadenza, i mezzi di prova dei quali intende avvalersi ed in particolare i documenti che deve contestualmente depositare [disp. att. 74].

Note

(1) Come indicato dalla norma in esame, il convenuto deve costituirsi depositando una memoria difensiva in cancelleria almeno dieci giorni prima dell'udienza di discussione. nel computo del predetto termine che viene effettuato a ritroso, il giorno dell'udienza viene considerato come termine iniziale(dies a quo) e, pertanto, va escluso dal calcolo stesso, mentre il decimo giorno anteriore all'udienza stessa viene calcolato essendo dies a quem. che non è libero si computa a ritroso, assumendo, cioè, come punto di partenza il giorno dell'udienza.
(2) Secondo l'opinione prevalente in dottrina, il convenuto ha la possibilità di costituirsi fino alla prima udienza nonostante la perentorietà del termine di costituzione. La perentorietà comunque esplica i suoi effetti relativamente alle preclusioni in ordine alle domande riconvenzionali, eccezioni processuali e di merito non rilevabili, mezzi di prova, documenti del convenuto. Infatti, nel caso di una sua costituzione tardiva, il convenuto potrà esercitare la sua attività difensiva nell'ambito delle allegazioni e delle prove prodotte dall'attore, a meno che venga rimesso in termini.
(3) Il convenuto ha l'onere di prendere posizione sui fatti costitutivi allegati dall'attore in modo specifico poichè la contestazione soltanto generica risulta incompatibile con la negazione del fatto e rende inutile provarlo perchè non controverso.

Massime relative all'art. 416 Codice di procedura civile

Cass. civ. n. 8070/2014

In tema di lavori socialmente utili, la quantificazione del relativo trattamento economico è stabilito direttamente dalla legge, sicché non può trovare applicazione il principio di non contestazione, in quanto espressione del principio dispositivo delle parti, rilevante solo ove non in contrasto con norme imperative di legge.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • La nuova giustizia del lavoro

    Editore: Cacucci
    Pagine: 464
    Data di pubblicazione: dicembre 2011
    Prezzo: 38,00 -5% 36,10 €
  • La riforma dei rapporti e delle controversie di lavoro

    Editore: Giuffrè
    Collana: Le nuove leggi civili
    Data di pubblicazione: febbraio 2011
    Prezzo: 58,00 -5% 55,10 €

    La XVI Legislatura ha portato a compimento la riforma del processo del lavoro, con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del 9 novembre 2010 della legge 4 novembre, n. 183. Il provvedimento, composto di cinquanta articoli, oltre alle deleghe per la revisione della disciplina in tema di lavori usuranti e la riorganizzazione degli enti soggetti a vigilanza ministeriale, contiene importanti novità in tema di conciliazione ed arbitrato per il settore privato e pubblico e di rilancio... (continua)

  • Il diritto processuale del lavoro

    Editore: CEDAM
    Collana: Trattato del diritto del lavoro
    Pagine: 726
    Data di pubblicazione: marzo 2011
    Prezzo: 85,00 -5% 80,75 €

    L'Opera illustra compiutamente tutti gli aspetti del processo del lavoro.


    SOMMARIO 

    Introduzione

    CAP I: Mormile 'La competenza per materia e per territorio'

    CAP II: Franza 'Il ricorso'

    CAP III: Pozzaglia 'La memoria difensiva'

    CAP IV: Pisani 'Le preclusioni'

    CAP V: Boghetich 'L'udienza'

    CAP VI: Villani 'I poteri istruttori del giudice'

    CAP VII: Palladini 'I provvedimenti';

    CAP VIII: Brattoli e... (continua)

  • Diritto del lavoro
    Il processo

    Editore: Giuffrè
    Collana: Le fonti del diritto italiano
    Data di pubblicazione: marzo 2012
    Prezzo: 135,00 -5% 128,25 €

    Giunge alla sua seconda edizione il volume sul processo del lavoro, edizione resa indispensabile dal "Collegato lavoro" (l. 4 novembre 2010, n. 183). Il legislatore ha riproposto il disegno della c.d. "giustizia privata del lavoro" attraverso una serie di disposizioni, di carattere anche sostanziale, capaci di modificare - sia pure surrettiziamente - istituti rilevanti della materia. Il volume mantiene la sua strutturazione in due parti. La prima contiene il commento, articolo per... (continua)

  • La controriforma della giustizia del lavoro

    Editore: Franco Angeli
    Collana: Quaderni di Questione giustizia
    Pagine: 208
    Data di pubblicazione: aprile 2011
    Prezzo: 24 €

    La politica del diritto del lavoro e delle relazioni industriali del centro-destra è stata caratterizzata, nell'ultimo decennio, dal tentativo di ridurre l'ambito della giurisdizione, di indebolire le organizzazioni sindacali non disposte ad abbandonare un ruolo conflittuale e di erodere l'argine rappresentato dalla inderogabilità delle norme di legge e dei contratti collettivi. In questo percorso si colloca ora la legge n. 183 del 2010, summa culturale e politica di una... (continua)

  • Il contenzioso del lavoro

    Editore: Giappichelli
    Pagine: 486
    Data di pubblicazione: febbraio 2011
    Prezzo: 55,00 -5% 52,25 €

    Sotto la veste dimessa di un mero “Collegato lavoro”, la Legge 4 novembre 2010, n. 183, persegue un programma impegnativo di modifiche sostanziali e processuali al sistema di tutele delle condizioni di lavoro, già in parte accennate nella “Riforma Biagi” del 2003.

    Il cuore della riforma è individuabile in quel complesso di norme che in vario modo sono dirette ad affrontare i complessi problemi della giustizia del lavoro attraverso tecniche e... (continua)

  • Il nuovo processo del lavoro. Con CD-ROM

    Editore: CEDAM
    Collana: Il diritto applicato
    Pagine: 618
    Data di pubblicazione: febbraio 2011
    Prezzo: 60,00 -5% 57,00 €
  • Collegato lavoro: conciliazione e arbitrato nel nuovo processo del lavoro

    Editore: Ipsoa
    Pagine: 308
    Data di pubblicazione: luglio 2011
    Prezzo: 35,00 -5% 33,25 €

    Il volume illustra tutta la disciplina contenuta nell'art. 31 della legge n. 183/2010 con riferimento alle nuove procedure di soluzione delle controversie di lavoro, con riguardo alle modalità di conciliazione e arbitrato (amministrativa dinanzi alla DPL, sindacale secondo le previsioni dei Contratti collettivi, in sede di certificazione, dinanzi all'apposito collegio di conciliazione e arbitrato).Apposite "check-list" presentano in modo schematico tutti i profili più... (continua)

  • Le prove nel processo civile e del lavoro

    Autore: Mormile Paolo
    Editore: Aracne
    Pagine: 76
    Data di pubblicazione: febbraio 2015
    Prezzo: 8 €

    L'opera affronta in modo accurato e analitico la disamina dei fondamentali istituti che caratterizzano la fase dell'istruzione probatoria nel processo civile ordinario di cognizione, nonché nel rito speciale del lavoro e previdenziale. Essa è il frutto della trentennale esperienza dell'autore come giudice civile e del lavoro, dapprima presso la Pretura/Tribunale di Napoli e poi presso la Sezione Lavoro del Tribunale di Roma. Tutti i mezzi di prova, messi a disposizione delle... (continua)

  • Il processo del lavoro
    La disciplina processuale del lavoro privato, pubblico e previdenziale

    Editore: Giuffrè
    Data di pubblicazione: novembre 2010
    Prezzo: 75,00 -5% 71,25 €

    Dieci anni separano questa edizione dalla precedente, durante i quali sono state emanate nuove norme che direttamente o indirettamente hanno inciso sul processo del lavoro. Il volume analizza i temi del processo del lavoro nel privato e nel pubblico impiego nella sua evoluzione dalle origini alla più recente normativa, denominata collegato lavoro 2010 , legge del 4 novembre 2010, n. 183, pubblicata in GU n. 262 del 9 novembre 2010, s.o. n. 2431. L'opera in particolare si sofferma... (continua)