Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 529 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

Istanza di assegnazione o di vendita

Dispositivo dell'art. 529 Codice di procedura civile

Decorso il termine di cui all'articolo 501 (1), il creditore pignorante e ognuno dei creditori intervenuti muniti di titolo esecutivo possono chiedere la distribuzione del danaro e la vendita di tutti gli altri beni [530, 685] (2).

Dei titoli di credito e delle altre cose il cui valore risulta dal listino di borsa o di mercato possono chiedere anche l'assegnazione [505].

Al ricorso si deve unire il certificato d'iscrizione dei privilegi gravanti sui mobili pignorati [c.c. 2762, 2766] (3).

Note

(1) Il termine a cui la norma in esame si riferisce è quello di 10 giorni che devono necessariamente trascorrere dal pignoramento per potere proporre l'istanza di vendita o quella di assegnazione. Si tratta di un termine abbreviabile solamente nel caso in cui si debba chiedere la vendita o l'assegnazione di beni deteriorabili.
L'istanza di vendita o di assegnazione può assumere la forma del ricorso scritto, nel quale deve essere specificato chiaramente il provvedimento che si richiede oppure può essere anche espressa oralmente in udienza.
(2) Solo i creditori che sono intervenuti tempestivamente possano chiedere la distribuzione del denaro o la vendita dei beni pignorati.
(3) Unitamente al ricorso ed al certificato d'iscrizione dei privilegi gravanti sui beni mobili pignorati, è bene precisare che il creditore deve dar prova di aver notificato a tutti i creditori iscritti l'avviso previsto dall'art. 498. In mancanza il giudice è impossibilitato a disporre la vendita o l'assegnazione.

Massime relative all'art. 529 Codice di procedura civile

Cass. civ. n. 1776/1975

Il debitore esecutato ha interesse al regolare svolgimento della esecuzione e, in particolare, alla realizzazione del giusto prezzo del bene pignorato; è pertanto legittimato ad opporsi al provvedimento con il quale il bene staggito sia stato assegnato al creditore senza che sia stato esperito alcun tentativo di vendita, al di fuori delle tassative ipotesi di cui all'art. 529 c.p.c. (titoli di credito, o cose con valore risultante dai listini di borsa o di mercato).

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Consulenze legali
relative all'articolo 529 Codice di procedura civile

Seguono tutti i quesiti posti dagli utenti del sito che hanno ricevuto una risposta da parte della redazione giuridica di Brocardi.it usufruendo del servizio di consulenza legale. Si precisa che l'elenco non è completo, poiché non risultano pubblicati i pareri legali resi a tutti quei clienti che, per varie ragioni, hanno espressamente richiesto la riservatezza.

Anonimo chiede
giovedì 16/09/2010

“Dove va richiesto il certificato d'iscrizione dei privilegi gravanti sui beni mobili pignorati?”

Consulenza legale i 27/12/2010

La richiesta del certificato che attesta l'assenza di privilegi su beni mobili, ex [[529c.p.c.]], va presentata con istanza in bollo alla cancelleria del Tribunale competente per il procedimento esecutivo. E' opportuno informarsi presso quale sezione della cancelleria civile il tribunale competente ha predisposto l'accettazione delle suddette richieste, poiché ogni ufficio giudiziario adotta suddivisione interne diverse: solitamente, ci si rivolge alla cancelleria delle esecuzioni mobiliari.


Testi per approfondire questo articolo

  • Esecuzioni immobiliari

    Editore: Giuffrè
    Collana: Teoria e pratica del diritto. Maior
    Data di pubblicazione: settembre 2016
    Prezzo: 62,00 -5% 58,90 €
    Il volume analizza l'espropriazione immobiliare come forma dell'esecuzione forzata, soffermandosi sul pignoramento, sul concorso dei creditori e la custodia dell'immobile pignorato, sulla vendita, i suoi effetti ed i provvedimenti alternativi ad essa e sull'espropriazione, con un accenno alle procedure speciali. Le modifiche apportate alla normativa concernente il processo esecutivo si sono susseguite nel tempo, numerose, e da ultimo sono intervenute con cadenza ravvicinata: dopo il D.L. n.... (continua)