Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Consulenza legale in materia di
"Alimenti: obbligo di prestarli e diritto di riceverli"

consulenze legali in materia di: Alimenti: obbligo di prestarli e diritto di riceverli (Famiglia, incapaci e alimenti)
Tutte le consulenze legali / Famiglia, incapaci e alimenti / Alimenti: obbligo di prestarli e diritto di riceverli (Famiglia, incapaci e alimenti)
Consulenza Q201411631 del 05/11/2014
Luciana chiede
«Un signore 75enne, benestante, ha una sorella 58enne divorziata con assegno divorzile pari ad € 320, abitazione di proprietà, 2 figlie coniugate con prole, laureate, attualmente impiegate in uffici pubblici. Poiché la sorella...»
Consulenza legale: «La situazione della signora divorziata potrebbe dare luogo, ove ne sussistano tutti i presupposti, come si dirà fra breve, al diritto di chiedere gli alimenti ai familiari. Gli alimenti legali sono prestazioni di assistenza materiale...»
Consulenza Q201410549 del 19/06/2014
Barbara P. chiede
«Mia mamma ha 100 anni, papà è morto l'anno scorso a 98. Siamo 3 figli, 2 maschi e 1 femmina, io. Seguo i miei genitori da 20 anni almeno (ripetuti ricoveri, mamma stomatizzata, femore rotto, papà dialisi, giorni in...»
Consulenza legale: «Per comprendere bene la situazione è necessario operare una ricognizione delle norme sugli alimenti presenti nel codice civile. Il diritto agli alimenti del soggetto che versi in stato di bisogno è un diritto che sorge solo dal...»
Consulenza Q201410351 del 27/05/2014
Anonimo chiede
«Sono separato da (omissis) anni, con obbligo di alimenti verso la moglie (figlia maggiorenne indipendente economicamente, ma risiede con la madre). Dal (omissis) sono in pensione ed a tale data, con scrittura privata, l'ammontare...»
Consulenza legale: «L'assegno di mantenimento al coniuge economicamente più debole, in caso di separazione o divorzio dei coniugi, presuppone che chi riceve tale importo si trovi in una situazione tale da non consentire di mantenere un tenore di vita...»
Consulenza Q20125671 del 16/05/2012
Daniele chiede
«Salve vorrei una risposta al seguente quesito: mia madre è morta nel 2003, mio fratello vive da allora con mio padre in un appartamento con mutuo intestato a mio padre, mentre io il prossimo anno mi sposerò, ed attualmente convivo...»
Consulenza legale: «Se una persona si trova in uno stato di bisogno e non ha i mezzi per provvedere al suo sostentamento, nè è in grado di procurarseli con il proprio lavoro, sorge per questa un diritto agli alimenti di fonte legale. La legge...»
Consulenza Q20125259 del 23/04/2012
MARI chiede
«SONO TENUTI anche i fratelli che hanno loro famiglia e che, quindi, non convivono con sorelle per le quali sarebbero richiesti gli alimenti?»
Consulenza legale: «Il diritto agli alimenti viene attribuito per legge ad una persona in considerazione della sua incapacità di provvedere al proprio sostentamento e al necessario per vivere, considerando l'espressione "alimenti" più...»
Consulenza Q20125323 del 21/04/2012
Nevio chiede
«Gradirei avere una risposta al seguente quesito: mia sorella inferma è da circa nove anni sotto tutela giudiziaria con un legale come tutore nominato da un giudice; ha un figlio del quale si hanno poche notizie e che non sappiamo come...»
Consulenza legale: «Se una persona si trova in uno stato di bisogno e non ha i mezzi per provvedere al suo sostentamento, né è in grado di procurarseli con il proprio lavoro, sorge per questa un diritto agli alimenti di fonte legale. La legge...»
Consulenza Q20125074 del 22/03/2012
Lucio M. T. chiede
«Spett.le Brocardi.it, sono il terzo di tre fratelli tutti di età superiore ai 50 anni. Mi trovo attualmente in disoccupazione e con risparmi azzerati. Ho diversi debiti, di cui il più grosso è costituito dall'affitto...»
Consulenza legale: «Gli alimenti sono attribuiti a una persona in considerazione della sua incapacità di provvedersi il necessario per vivere, e ne viene fatto carico ad un'altra persona (per il vincolo di coniugio, parentela o affinità che la lega...»
Consulenza Q20124854 del 13/01/2012
Rita M. chiede
«Mio marito è deceduto (abbiamo una figlia), uno dei fratelli di mio marito è invalido al 100% con assegno di accompagnamento; le sorelle di mio marito possono chiedermi di partecipare alle spese di mantenimento del fratello invalido?...»
Consulenza legale: «L' art. 433 del c.c. stabilisce un ordine successivo tra le varie categorie di persone che devono gli alimenti in base al rapporto familiare: i primi obbligati sono, nell'ordine, il coniuge; seguono i figli; vengono poi i genitori e in...»
Consulenza Q20114767 del 03/01/2012
Antonio chiede
«gradirei conoscere quali sono gli obblighi che hanno i figli nei confronti dei genitori riguardo al mantenimento degli stessi in caso di necessità? grazie , saluti Toppan antonio»
Consulenza legale: «Ai sensi dell' art. 433 del c.c. ogni figlio è obbligato a concorrere, in proporzione con gli altri figli dell'alimentando ai bisogni di questo. Tale obbligo è subordinato alla prova dello stato di bisogno e...»
Consulenza Q20114491 del 20/11/2011
Marilena P. chiede
«Mia madre 88 anni (900 euro di pensione al mese) ora non più autonoma, ha donato del denaro (oltre 200.000 euro) al figlio di una sorella, ora chiede a lui un vitalizio mensile e questi dapprima l'ha negato e poi ha detto che poteva...»
Consulenza legale: «Nel caso proposto il donante può, sussistendo lo stato di bisogno previsto dall' art. 437 del c.c. , chiedere il versamento degli alimenti al donatario, il quale è tenuto a corrisponderli con precedenza su ogni altro obbligato...»
Vai alla pagina
1-2-3-4-5