Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Dizionario Giuridico

Delitto tentato

Che cosa significa "Delitto tentato"?

Il delitto tentato è disciplinato dall'art. 56 c.p.; esso si verifica quando l'agente abbia posto in essere atti idonei e diretti in modo non equivoco alla realizzazione del delitto programmato ma l'azione non si compie o l'evento non si verifica. Il nostro codice disciplina esclusivamente il delitto tentato e non anche la contravvenzione tentata; nello specifico il delitto tentato è costituito dall'unione della norma di cui all'art. 56 c.p. a quella di parte speciale corrispondente al delitto progettato e non verificato. Perchè il delitto tentato si perfezioni è dunque necessario che non si verifichi quello voluto. Gli atti si ritengono idonei quando, sulla base di un giudizio concreto ex ante , possiedono la capacità di realizzare il delitto; sono univoci quando il grado di sviluppo degli stessi consente di prevedere come concreta la realizzazione del delitto ideato.

"Delitto tentato" nelle consulenze legali

Vedi tutte le consulenze

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.