Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 119 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Interdizione

Dispositivo dell'art. 119 Codice civile

Il matrimonio di chi è stato interdetto per infermità di mente può essere impugnato(1) dal tutore, dal pubblico ministero [125; c.p.c. 69, 70] e da tutti coloro che abbiano un interesse legittimo [117, 127] se, al tempo del matrimonio, vi era già sentenza di interdizione [421] passata in giudicato, ovvero se l'interdizione è stata pronunziata posteriormente ma l'infermità esisteva al tempo del matrimonio [427]. Può essere impugnato, dopo revocata l'interdizione [429], anche dalla persona che era interdetta [414].

L'azione non può essere proposta se, dopo revocata l'interdizione, vi è stata coabitazione(2) per un anno [120 co. II, 122 4, 123 2].

Note

(1) Con tale impugnazione, a differenza delle ipotesi di cui all'art. 117 del c.c., si fa valere una causa di annullabilità (a favore di tale tesi depone il fatto che essa sia sanabile mediante la coabitazione così come descritta al co. 2).
(2) Per coabitazione è da intendersi la comunanza di casa e mensa, quindi il cd. "tetto"; l'allontanamento temporaneo, specialmente se plurimo, impedisce il realizzarsi del decorso annuale richiesto (la cui valutazione spetta comunque al giudice di merito).

Ratio Legis

Onde fornire una protezione più intensa e rispondente ai vari interessi emergenti, con il presente articolo si è scelto di ampliare il numero dei soggetti legittimati ad agire per l'annullamento del matrimonio di chi è stato interdetto per infermità di mente.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Le tutele legali nelle crisi di famiglia

    Collana: I trattati operativi
    Pagine: 1700
    Data di pubblicazione: luglio 2018
    Prezzo: 110,00 -5% 104,50 €
    L'opera si struttura in tre volumi tra loro coordinati, affrontando in modo pragmatico le tematiche relative alla crisi dei rapporti familiari. Nel primo tomo viene esposta con commento dettagliato la disciplina sostanziale. Nel secondo tomo si espone, con risvolti operativi, la disciplina processuale. Nel terzo tomo si propone un pratico formulario editabile e stampabile. Il trattato vuole supportare il lavoro di magistrati, avvocati e altri professionisti coinvolti a vario titolo nelle... (continua)