Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Consulenza legale in materia di
"Crisi di impresa e reati fallimentari"

consulenze legali in materia di: Crisi di impresa e reati fallimentari

E' possibile filtrare i risultati cliccando sulle sottocategorie, qualora presenti.

Tutte le consulenze legali / Crisi di impresa e reati fallimentari
Quesito Q201718329 del 11/02/2017
Gianluca T. chiede
«in tema di fallimento di imprese, la mia domanda è sui requisiti, specificamente, i ricavi superiori a 200.000 nei tre esercizi precedenti. So che la cassazione è intervenuta nel dicembre 2013, escludendo le rimanenze dai ricavi, ma...»
Consulenza legale: «A norma dell’art. 1, comma 2, L.F., così come modificato da ultimo dall’art. 1 del Decreto legislativo del 12/09/2007 n. 169, non sono soggetti alle disposizioni sul fallimento e sul concordato preventivo gli imprenditori...»
Quesito Q201718222 del 23/01/2017
Alfonso G. chiede
«La delegazione di pagamento (art.1269 cpp) tra delegante (impresa consorziata) e delegato (sub-appaltatore )resta sempre valida ed efficace anche quando il delegante ha chiesto successivamente, domanda di concordato bianco ?»
Consulenza legale: «La risposta al quesito si trova nell’art. 169 della Legge Fallimentare (R.D. n. 267/1942), il quale elenca e richiama espressamente le norme, dettate in tema di fallimento, che si possono applicare anche al concordato preventivo. Manca...»
Quesito Q201617918 del 29/12/2016
Pietro C. chiede
«Ho acquistato una porzione di immobile dalla società a r. l. in liquidazione, di cui sono socio qualificato con più del 25% di quote, 356 gg. prima che venisse dichiarata fallita, per farne la sede principale dell'attività...»
Consulenza legale: «Al fine di rispondere correttamente al quesito occorre tenere presente le finalità dell’azione revocatoria fallimentare, che sono quelle di tutelare la fallita e, forse ancor prima, i creditori sociali, contro gli effetti di...»
Quesito Q201617285 del 15/11/2016
Gianluca T. chiede
«Il mio quesito è il seguente. La società XY ha i requisiti soggettivi per fallire (fatturato oltre 200K). Circa il requisito oggettivo, ha debiti scaduti e non pagati, già oggetto di azione esecutiva, verso un fornitore,...»
Consulenza legale: «L'avviso bonario è una comunicazione con la quale l'Agenzia delle Entrate informa il contribuente del controllo effettuato sulla sua dichiarazione dei redditi, evidenziando eventuali imposte e contributi che non risultano pagati....»
Quesito Q201616312 del 16/06/2016
Antonio chiede
«La Società che amministro (A), opposta ad un decreto ingiuntivo con riconvenzionale, per rifusione danni da mancato completamento di uno stabilimento industriale con formula “chiavi in mano”, ha riassunto il procedimento, in...»
Consulenza legale: «In relazione alla prima delle domande poste nel quesito, non risulta ben chiaro, dalla formulazione dello stesso, se per “rinuncia al ricorso in opposizione” (ai sensi degli artt. 98 e 99 L.F.) si debba intendere rinuncia ad un...»
Quesito Q201615791 del 07/04/2016
Daniele G. chiede
«Art. 186 Legge Fallimentare. Un nostro cliente proprietario di una I. S.P.A. ha richiesto un Concordato Preventivo e dopo innumerevoli esperimenti di vendita di tutto il compendio immobiliare, il Commissario Liquidatore mi ha comunicato che il...»
Consulenza legale: «L'art. 186 della Legge Fallimentare (Regio Decreto 16 marzo 1942, n. 267) stabilisce che ciascun creditore può richiedere la risoluzione del concordato per inadempimento (art. 186, comma 1, della L.F.) Affinché si...»
Quesito Q201615361 del 03/02/2016
GIOVANNI Z. chiede
«Ho una causa per aver presentato e poi pagato ricevute bancarie senza che dietro ci fosse un rapporto commerciale. Sono imputato perché è accesso indebito al credito; è anche questo depenalizzato? Grazie della vostra sollecita...»
Consulenza legale: «Dalla formulazione del quesito si evince l'imputazione di un reato, che si deduce essere quello di ricorso abusivo al credito di cui all'art. 218 legge fallimentare. Ai sensi del primo comma della disposizione " Gli...»
Quesito Q201514852 del 25/11/2015
Antonio A. chiede
«Una società che, contrattualmente,doveva rendere un opificio chiave in mano ha emesso fatture di acconto per l'intero importo e ha consegnato solo la struttura quasi completa, ma non le macchine industriali e gli arredi. In seguito ad...»
Consulenza legale: «La vicenda è così riassumibile: Alfa, presunta creditrice, ottiene d.i. verso Beta. Quest'ultima propone opposizione al d.i. instaurando, così, giudizio di cognizione ordinaria nell'ambito del quale pone anche una...»
Quesito Q201514727 del 10/11/2015
LUIGI T. M. chiede
«L'art. 39 della L. Fall. (come integrato dal D.Lgs del 9/1/2006 n. 5) rappresenta una deroga alla regola generale prevista all'art. 2956 punto 2) del codice civile? Cioè il curatore dimissionario può presentare istanza di...»
Consulenza legale: «Anche se il curatore cessa dalle funzioni prima della chiusura delle operazioni di fallimento , il compenso viene comunque liquidato al termine della procedura, tenuto conto dell'opera prestata e in applicazione dei criteri di cui...»
Quesito Q201514479 del 27/10/2015
Daniele P. chiede
«L'azienda "Pippo" in cui lavoravo è fallita. Ha affittato il ramo d'azienda all'azienda "Paperino" che ha trasferito presso la propria sede diversi beni mobili funzionali all'esercizione...»
Consulenza legale: «La vicenda descritta nel quesito può ricondursi al settimo e penultimo comma dell'art. 104 ter della Legge Fallimentare. Esso sancisce: " Il curatore, previa autorizzazione del comitato dei creditori, può non acquisire...»
Vai alla pagina
1-2-3-4-5-6-7-8