Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Descrivici
il problema
Attendi fino
a 15 giorni
Ricevi la
soluzione
Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

consulenza legale in materia di tabelle millesimali

In che cosa consistono le "tabelle millesimali" contenute nel regolamento condominiale?
Si parla di "millesimi" perché, per convenzione, si attribuisce all’intero condominio il valore ideale di 1.000.
I millesimi, quindi, costituiscono l’unità di misura della proprietà all’interno di un edificio condominiale.

Le tabelle millesimali, perciò, servono a stabilire l’entità del contributo di ciascun condomino nella ripartizione delle spese sui beni comuni.
Tuttavia, può capitare che non tutti i condomini facciano lo stesso uso delle cose comuni, basti pensare alle scale: il loro impiego da parte del proprietario del primo piano sarà molto differente rispetto a quello del prorpietario dell’attico.
Per questo motivo, esistono più di una tabella millesimale; in genere, sono almeno tre, ma possono essere anche di più:
  1. la tabella generale (anche detta “tabella A”);
  2. la tabella per le scale e la tabella per l’ascensore (anche dette “tabella B” e “tabella C”);
  3. la tabella per il riscaldamento (anche detta “tabella D”);
  4. la tabella relativa alla ripartizione delle spese per la pulizia e l'illuminazione dell'androne ("tabella E");
  5. la tabella relativa alla ripartizione delle spese del tetto e dei lastrici solari ("tabella F");
  6. la tabella relativa alla ripartizione delle spese per gli impianti fognari ("tabella G").

L'art. 1118 del c.c. prevede, in generale, che "il diritto di ciascun condomino sulle parti comuni, salvo che il titolo non disponga altrimenti, è proporzionale al valore dell'unità immobiliare che gli appartiene".

L'art. 68 delle disp. att. c.c., nell'occuparsi delle tabelle millesimali, prevede che per la determinazione delle stesse all'interno del regolamento condominiale venga assunto come parametro di riferimento il valore proporzionale di ciascuna unità immobiliare, senza tenere conto del canone locatizio, dei miglioramenti e dello stato di manutenzione di ciascuna unità immobiliare.

L'art. 69 delle disp. att. c.c., poi, disciplina la correzione delle tabelle millesimali, prevedendo che il valore di ogni unità immobiliare possa essere sempre rettificato o modificato all'unanimità, oppure, con la maggioranza prevista dall'art. 1136 c.c. secondo comma, nei casi che seguono:
  • quando risulta che vi è stato un errore, di fatto o di diritto, in merito alla individuazione degli elementi necessari per il calcolo del valore delle singole unità immobiliari (estensione, ubicazione, ecc);
  • quando, per le mutate condizioni di una parte dell'edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è alterato per più di 1/5 il valore proporzionale dell'unità immobiliare anche di un solo condomino.
Consulenza legale in merito alla contestazione dei criteri di ripartizione delle spese: bisogna impugnare il piano di riparto redatto dall'amministratore o le tabelle millesimali?
La dottrina ritiene che, dovendosi l'amministratore di condominio attenere alle tabelle millesimali esistenti senza essere viceversa obbligato ad esaminare i titoli di acquisto dei singoli condomini e a valutare l'eventuale difformità rispetto alle tabelle vigenti, il singolo condomino, se vuole contestare i criteri di ripartizione delle spese, sarà tenuto a impugnare esclusivamente le tabelle, e non il piano di riparto conseguente, al fine di ottenere la modifica delle stesse (artt. 1118 c.c. e 1123 c.c.).

Il team di avvocati specializzati in materia condominiale di Brocardi.it ha ogni giorno a che fare con le tabelle millesimali contenute nei regolamenti condominiali. I criteri di ripartizione delle spese di conservazione del condominio, come noto, rappresentano uno dei punti di maggior scontro tra i condomini.
Per questo, nel caso di vertenza legata alle tabelle millesimali, può essere un'ottima idea quella di rivolgersi al team legale di Brocardi.it, che offre quotidianamente consulenze legali approfondite e specialistiche.

Consulta l'elenco completo delle consulenze legali in materia di tabelle millesimali redatte dai legali di Brocardi.it.

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

Chi siamo

Brocardi.it, nato nel lontano 2003, è oggi uno dei siti giuridici italiani più visitati della rete.
Oltre 100.000 persone lo consultano ogni giorno per studio, lavoro, o per trovare soluzione ai loro dubbi legali. Nel tempo è divenuto un importante punto di riferimento per tutti gli operatori del diritto.

È citato come fonte autorevole in numerose pubblicazioni giuridiche alcune delle quali sono esposte qui di seguito

Il nostro servizio di consulenza legale

Per quanto vasto, ricco di informazioni e aggiornato quotidianamente, spesso occorre qualcosa in più della semplice consultazione delle pagine del sito per venire a capo di talune problematiche.
Per questo motivo, nel 2012, la redazione giuridica di Brocardi.it ha attivato un servizio di consulenza legale online, che ha reso fino ad oggi 6284 consulenze legali ad aziende, enti pubblici, avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e moltissimi privati cittadini.
Quelle elencate nelle immagini a scorrimento qui sotto sono le principali aree tematiche per le quali è attivo il servizio di consulenza legale.

Ad un prezzo assai modesto i nostri avvocati forniscono un inquadramento giuridico del problema proposto, con indicazione delle possibili soluzioni e delle reali probabilità di successo in un'eventuale causa legale.

Prima di affidare incarichi formali ad un legale, con il rischio di intraprendere azioni giudiziarie dai costi certi e dai risultati incerti, richiedi ai nostri avvocati un parere giuridico preliminare.

Condizioni del servizio

Il servizio di consulenza legale online ha un costo di € 24,51 + IVA (€ 29,90), pagabili esclusivamente attraverso carta di credito, Paypal o bonifico bancario.

La risposta verrà fornita entro 15 giorni lavorativi dal momento dell'avvenuto pagamento del servizio.

Integrazioni, supplementi d'informazione o precisazioni eventualmente sollecitati dall'utente in riferimento a quesiti giuridici a cui è stata già fornita risposta sono a totale discrezione della redazione di Brocardi.it e, a seconda della complessità, potranno essere forniti o gratuitamente o contro pagamento di un ulteriore importo.

Nei limiti del possibile, ai quesiti verrà fornita una risposta completa di riferimenti normativi e giurisprudenziali sempre comprensibile anche da parte di chi non è un tecnico del diritto, attenta a suggerire soluzioni pratiche e strategie concrete da addottare per la soluzione del caso proposto.

La Redazione di Brocardi.it si riserva la facoltà di non rispondere a quesiti formulati in maniera scorretta o non intellegibile o privi di un sufficiente corredo di elementi di fatto, o che per la complessità dei temi trattati richiedano uno studio eccessivamente approfondito. In tal caso rifonderà l'intero pagamento entro 24 ore o formulerà un preventivo adeguato.

È possibile valutare la qualità del servizio di consulenza legale offerto visionando lo storico delle consulenze già fornite.

Le opinioni dei clienti
sul nostro servizio di consulenza legale

“Siete stati più che illuminanti per me e il mio lavoro. Grazie...” Matteo P., 12 agosto 2022, Toscana
“Valutazione precisa e tempestiva” Angelo M., 10 agosto 2022, Sicilia
“Consulenza efficace ed efficiente, perfetta Grazie mille anche per la celerità della risposta” Lidia P, 9 agosto 2022, Campania
“ottimo servizio” Giovanni D. F., 8 agosto 2022, Puglia
“Ottimo rapporto con il cliente…ottime prestazioni, puntuali precise e chiarificatrici sulle problematiche ….” Gabriele M., 5 agosto 2022, Emilia-Romagna
“Consulenza fiscale utile ed esaustiva” Luigi S., 3 agosto 2022, Lazio
“Tutto bene. Risposte esaustive.” Vittoriano C., 2 agosto 2022, Lombardia
“Le tempistiche per ricevere la consulenza sono più lunghe di quanto descritto” Paolo B., 29 luglio 2022, Friuli-Venezia
“ok” Francesco M., 29 luglio 2022, Lombardia
“Ottimo servizio, professionale e attendibile, a prezzi decisamente contenuti” Roberto F., 27 luglio 2022, Estero
“buon servizio” Roberto Z., 25 luglio 2022, Lombardia
Vedi tutte

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 15 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.