Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 603 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 30/10/2020]

Notificazione del titolo esecutivo e del precetto

Dispositivo dell'art. 603 Codice di procedura civile

Il titolo esecutivo e il precetto (1) debbono essere notificati anche al terzo.

Nel precetto deve essere fatta espressa menzione del bene del terzo che si intende espropriare (2).

Note

(1) L'intimazione ad adempiere viene rivolta al solo debitore poichè il terzo non risulta essere soggetto personalmente obbligato.
(2) La norma dispone che nel precetto debba essere indicato specificamente il bene da espropriare in quanto tale indicazione ha la funzione di circoscrivere il diritto del creditore procedente, nonchè la responsabilità esecutiva del terzo, il quale, diversamente, risponderebbe con il suo intero patrimonio ai sensi dell'art. 2740 c.c..

Ratio Legis

L'articolo in esame ha prevalentemente il fine di tutelare la posizione del terzo in quanto la funzione della notifica è proprio quella di avvisare quest'ultimo dell'imminente esecuzione, facendo sì che possa esperire i mezzi che l'ordinamento mette a sua disposizione.

Massime relative all'art. 603 Codice di procedura civile

Cass. civ. n. 20580/2007

Quando oggetto dell'espropriazione immobiliare è un bene gravato da ipoteca per un debito altrui, il titolo esecutivo ed il precetto debbono essere notificati, ai sensi dell'art. 603 c.p.c., sia al terzo proprietario del bene sia al debitore, poiché il secondo è tenuto ad adempiere ed il primo risponde, col bene ipotecato, dell'eventuale inadempimento; tuttavia, una volta avvertito il debitore dell'imminente espropriazione del bene, il pignoramento e gli altri atti esecutivi debbono essere compiuti nei soli confronti del terzo proprietario, unico legittimato passivo all'espropriazione ed è solo a quest'ultimo che, ai sensi dell'art. 604 c.p.c., deve essere notificato l'atto di pignoramento. Ne consegue che il debitore non può reputarsi litisconsorte necessario nel successivo giudizio di opposizione agli atti esecutivi, ex art. 617 c.p.c.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo