Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 281 ter Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 18/04/2019]

Poteri istruttori del giudice

Dispositivo dell'art. 281 ter Codice di procedura civile

Il giudice può disporre d'ufficio la prova testimoniale (1) formulandone i capitoli, quando le parti nella esposizione dei fatti si sono riferite a persone che appaiono in grado di conoscere la verità (2).

Note

(1) Il potere del giudice (mutuato da quello che era concesso al pretore nel processo ordinario di cognizione) è limitato alla sola prova testimoniale con esclusione degli altri mezzi di prova.
(2) Anche in questo caso valgono i limiti di ammissibilità della prova testimoniale previsti dagli artt. 2721 ss. c.c. e dell'art. 246 del c.p.c..
Nonostante sia il giudice a formulare i capitoli di prova, l'onere dell'intimazione dei testi spetta comunque alla parte interessata.
Quanto al termine per l'esercizio del potere istruttorio del giudice, una parte della giurisprudenza, avallata dalla Corte costituzionale, ritiene che il potere sia precluso quando siano già maturate le preclusioni istruttorie a carico delle parti; secondo una diversa tesi, invece, il giudice potrebbe esercitare il potere anche dopo il passaggio in decisione della causa.

Ratio Legis

La norma costituisce un'eccezione al principio dispositivo, in base al quale sono le parti a disporre del materiale istruttorio e ad indicare al giudice i mezzi di prova dei quali intendano valersi.
Pertanto, vi è chi ne ha sottolineato i rischi di agevolare una conduzione più autoritaria del processo da parte del giudice, con possibilità, inoltre, di influire in maniera determinante a favore dell'una o dell'altra parte.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Corso di diritto processuale civile. Ediz. minore
    Il processo di cognizione

    Editore: Giappichelli
    Data di pubblicazione: giugno 2017
    Prezzo: 30,00 -5% 28,50 €
    "Sono state recepite, in questa nuova edizione, le novità introdotte per il giudizio in cassazione con la L. 25 ottobre 2016 n. 197 (di conversione del D.L. 30 giugno 2016 n. 168), cha ha rivoluzionato la tradizionale adozione per tale giudizio della trattazione in pubblica udienza, sostituendola - nella maggior parte dei casi - con la trattazione in camera di consiglio senza partecipazione delle parti. Nel corso degli ultimi mesi, peraltro, a queste modifiche, che hanno riguardato... (continua)