Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2538 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Assemblea

Dispositivo dell'art. 2538 Codice civile

Nelle assemblee [2521, n. 9] hanno diritto di voto coloro che risultano iscritti da almeno novanta giorni nel libro dei soci [2370].

Ciascun socio cooperatore ha un voto, qualunque sia il valore della quota o il numero delle azioni possedute [1548, 2351, 2525]. L'atto costitutivo determina i limiti al diritto di voto degli strumenti finanziari offerti in sottoscrizione ai soci cooperatori.

Ai soci cooperatori persone giuridiche [2542] l'atto costitutivo può attribuire più voti, ma non oltre cinque, in relazione all'ammontare della quota oppure al numero dei loro membri [2548].

Nelle cooperative in cui i soci realizzano lo scopo mutualistico attraverso l'integrazione delle rispettive imprese o di talune fasi di esse, l'atto costitutivo può prevedere che il diritto di voto sia attribuito in ragione della partecipazione allo scambio mutualistico. Lo statuto stabilisce un limite per il voto plurimo per tali categorie di soci, in modo che nessuno di essi possa esprimere più del decimo dei voti in ciascuna assemblea generale. In ogni caso, ad essi non può essere attribuito più di un terzo dei voti spettanti all'insieme dei soci presenti o rappresentati in ciascuna assemblea generale(1).

Le maggioranze richieste per la costituzione delle assemblee e per la validità delle deliberazioni sono determinate dall'atto costitutivo e sono calcolate secondo il numero dei voti spettanti ai soci.

L'atto costitutivo può prevedere che il voto venga espresso per corrispondenza [2372], ovvero mediante altri mezzi di telecomunicazione. In tal caso l'avviso di convocazione deve contenere per esteso la deliberazione proposta. Se sono poste in votazione proposte diverse da quelle indicate nell'avviso di convocazione, i voti espressi per corrispondenza non si computano ai fini della regolare costituzione dell'assemblea.

Note

(1) Si conferma il voto pro capite: ogni socio ha diritto ad un voto indipendentemente dal valore della sua quota o il numero di azioni possedute. Il voto plurimo invece, riguarda i titolari di strumenti finanziari, per i quali valgono le previsioni statutarie, le persone giuridiche soci e i soci imprenditori, ai quali l'atto costitutivo può attribuire voto plurimo in relazione alla intensità degli scambi mutualistici.

Relazione al D.Lgs. 6/2003

(Relazione illustrativa del decreto legislativo recante: "Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative, in attuazione della legge 3 ottobre 2001, n. 366.")

Massime relative all'art. 2538 Codice civile

Cass. civ. n. 2637/2003

Il socio di una cooperativa al quale, in applicazione di una clausola statutaria illegittima, non sia stato consentito di partecipare ad un'assemblea in cui siano state adottate deliberazioni idonee a spiegare un qualche effetto nei riguardi di detto socio, è fornito di adeguato interesse a far valere il suaccennato vizio di costituzione dell'assemblea e la conseguente illegittimità delle deliberazioni ivi adottate.

Cass. civ. n. 403/1993

La delibera assembleare, non totalitaria, di una società (nella specie, cooperativa), che venga adottata in luogo diverso da quello indicato nell'avviso di convocazione, di modo che non vi sia certezza che tutti i soci siano stati messi in grado di parteciparvi, è affetta da inesistenza (non nullità od annullabilità), vertendosi in tema di radicale carenza di uno dei requisiti procedimentali indispensabili per la formazione di una volontà imputabile alla società medesima.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Itinerari di riqualificazione professionale dei lavoratori delle cooperative della pesca

    Editore: Aracne
    Pagine: 180
    Data di pubblicazione: dicembre 2011
    Prezzo: 11 €
    Categorie: Cooperative
    La crisi economica, l'entrata in vigore del Regolamento CE n. 1967/2006 relativo alle "Misure di gestione per lo sfruttamento sostenibile delle risorse della pesca nel mar Mediterraneo" e l'ormai consolidata riduzione delle catture hanno determinato una rilevante contrazione del valore della produzione delle imprese e, come in altri settori produttivi, la conseguente perdita di posti di lavoro. Il rilievo di questo fenomeno consiglia a tutte le componenti del sistema della pesca, alle... (continua)
  • Il sistema monistico nelle società di capitali e cooperative

    Editore: CEDAM
    Data di pubblicazione: maggio 2010
    Prezzo: 50,00 -5% 47,50 €

    Oggetto del volume è lo studio del sistema monistico di amministrazione e controllo nelle società per azioni, in accomandita per azioni e cooperative, introdotto in Italia con la riforma del 2003 e ispirato ai sistemi organizzativi propri delle corporations nord americane e della companies britanniche. Proprio la scarsa disciplina normativa pensata dal legislatore italiano impone all’interprete una serie di approfondite riflessioni circa la ricostruzione complessiva... (continua)

  • Le società cooperative. Con e-book. Con espansione online

    Editore: Fag
    Pagine: 551
    Data di pubblicazione: luglio 2018
    Prezzo: 48,00 -5% 45,60 €
    Categorie: Cooperative
    La mutualità è il filo conduttore di questo manuale come la mutualità è l'essenza delle cooperative. L'elaborazione dei testi che compongono il volume è stata effettuata dall'autore in stretta connessione con gli scopi mutualistici e con la relativa disciplina legale, fiscale e contabile. Un apposito capitolo è dedicato alle agevolazioni fiscali, alle modalità di fruizione e ai criteri applicativi. Il volume risulta aggiornato alla Legge... (continua)
  • Fusione e scissione delle società cooperative

    Editore: Giuffrè
    Collana: Quaderni di giurisprudenza commerciale
    Data di pubblicazione: dicembre 2010
    Prezzo: 24,00 -5% 22,80 €

    Sommario

    FUSIONE E SCISSIONE DI SOCIETA' COOPERATIVE: PROFILI INTRODUTTIVI
    FUSIONE E SCISSIONE DELLE SOCIETA' COOPERATIVE: GLI EFFETTI SULLA MUTUALITA', PREVALENTE E NON
    Sezione prima: la nuova disciplina della mutualità prevalente e non: problemi generali
    Sezione seconda: le operazioni di fusione e scissione e la mutualità
    FUSIONE E SCISSIONE DELLE COOPERATIVE: GLI EFFETTI SULL'ASSETTO FINANZIARIO E ORGANIZZATIVO
    FUSIONE E SCISSIONE DELLE... (continua)

  • Variabilità e modificazioni del capitale sociale nelle cooperative

    Collana: Diritto dell'impresa e del mercato
    Pagine: 308
    Data di pubblicazione: luglio 2012
    Prezzo: 30 €
    Categorie: Cooperative

    La variabilità del capitale sociale è tratto strutturale tipico delle società cooperative rappresentando il mezzo di attuazione del principio di "apertura solidaristica" dell'istituto verso coloro che in possesso dei requisiti mutualistici aspirano ad essere ammessi nella compagine sociale. L'esonero delle cooperative dall'obbligo di indicare nell'atto costitutivo l'ammontare del capitale sociale (previsto dall'art. 2520 c.c.) fa sì che l'emissione di nuove... (continua)