Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Descrivici
il problema
Attendi fino
a 5 giorni
Ricevi la
soluzione
Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

consulenza legale in materia di beneficio d'inventario

L'accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario, o accettazione "beneficiata", è uno strumento che impedisce la confusione del patrimonio del defunto con quello dell'erede, ogniqualvolta il chiamato voglia sì accettare l'eredità, ma senza correre il rischio di dover rispondere di tasca propria dei debiti contratti in vita dal de cuius. Con l'accettazione dell'eredità "pura e semplice", infatti, si produce una confusione tra il patrimonio dell'erede e quello del defunto, con la conseguenza per cui i creditori del de cuius potranno rifarsi anche sul patrimonio dell'erede, che finirà quindi per rispondere personalmente per debiti non contratti personalmente da lui.

Nel caso di damnosa hereditas, quindi, all'erede conviene senza dubbio accettare l'eredità con beneficio d'inventario, producendo così l'effetto di separare il suo patrimonio da quello dell'eredità, con la logica conseguenza di non dover rispondere in alcun modo per i debiti ereditari, nemmeno nel caso in cui i beni dell'eredità fossero insufficienti a soddisfare i creditori.

L'accettazione col beneficio d'inventario deve essere fatta attraverso un atto pubblico, pena la nullità della dichiarazione.
Più in particolare, ai sensi dell'art. 484 del c.c., "l'accettazione col beneficio d'inventario si fa mediante dichiarazione, ricevuta da un notaio o dal cancelliere del tribunale del circondario in cui si è aperta la successione, e inserita nel registro delle successioni conservato nello stesso tribunale".
Inoltre, prosegue la norma, "la dichiarazione deve essere preceduta o seguita dall'inventario, nelle forme prescritte da Codice di procedura civile".

Parere legale sulla necessità di allegare l'inventario alla dichiarazione di accettazione "beneficiata": quali le conseguenze dell'omissione?
L'accettazione beneficiata deve necessariamente essere corredata dall'inventario dei beni ereditari, allo scopo di accertare la consistenza del patrimonio lasciato dal de cuius, delimitando in tal modo in maniera certa e incontrovertibile la responsabilità dell'erede per i debiti del defunto.
Se la redazione dell'inventario non segue nei termini di legge (art. 487 c.c.), la conseguenza è particolarmente gravosa: infatti, l'erede verrà considerato erede puro e semplice.
L'omissione nell'inventario di beni appartenenti all'eredità è sanzionata con la decadenza dal beneficio d'inventario ai sensi dell'art. 494 del c.c..

Il beneficio d'inventario è opponibile a tutti i creditori, erario compreso? Ecco una consulenza legale proprio su questo caso
Un interessante problema pratico si pone nella prassi allorquando, ad inviare l'avviso di liquidazione nei confronti dell'erede, non sia un creditore qualsiasi, bensì l'erario.
In tal caso, la giurisprudenza ritiene che l'erede potrà in ogni caso opporre il beneficio d'inventario, e l'erario non potrà in alcun modo esigere l'imposta ipotecaria, catastale o di successione sino a quando non sia chiusa la procedura di liquidazione dei debiti ereditari, e sempre che sussista un residuo attivo in favore dell'erede (Corte di Cassazione, sent. n. 14847 del 15 luglio 2015).

I legali specializzati in tema di successioni di Brocardi.it si occupano quotidianamente di controversie relative all'accettazione dell'eredità, spesso compiuta dall'erede con il beneficio d'inventario, per meglio tutelare il proprio patrimonio dall'aggressione dei creditori del de cuius. L'accettazione beneficiata, per essere validamente effettuata, presuppone tuttavia precisi adempimenti di carattere tecnico e formale, ed è per questo che può rivelarsi essenziale l'assistenza giuridica di esperti qualificati che possano soccorrere l'utente nel caso di dubbi giuridici in riferimento alla normativa dettata dal Codice Civile. L'assistenza legale del team di Brocardi.it offre, a prezzi competitivi, un servizio di consulenza rapido ed efficiente, che permette di evitare le lungaggini e i costi di una causa civile.

Consulta l'elenco completo delle consulenze legali in materia di accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario redatte dai legali di Brocardi.it.

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

Chi siamo

Brocardi.it, nato nel lontano 2003, è oggi uno dei siti giuridici italiani più visitati della rete.
Oltre 100.000 persone lo consultano ogni giorno per studio, lavoro, o per trovare soluzione ai loro dubbi legali. Nel tempo è divenuto un importante punto di riferimento per tutti gli operatori del diritto.

È citato come fonte autorevole in numerose pubblicazioni giuridiche alcune delle quali sono esposte qui di seguito

Il nostro servizio di consulenza legale

Per quanto vasto, ricco di informazioni e aggiornato quotidianamente, spesso occorre qualcosa in più della semplice consultazione delle pagine del sito per venire a capo di talune problematiche.
Per questo motivo, nel 2012, la redazione giuridica di Brocardi.it ha attivato un servizio di consulenza legale online, che ha reso fino ad oggi 6112 consulenze legali ad aziende, enti pubblici, avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e moltissimi privati cittadini.
Quelle elencate nelle immagini a scorrimento qui sotto sono le principali aree tematiche per le quali è attivo il servizio di consulenza legale.

Ad un prezzo assai modesto i nostri avvocati forniscono un inquadramento giuridico del problema proposto, con indicazione delle possibili soluzioni e delle reali probabilità di successo in un'eventuale causa legale.

Prima di affidare incarichi formali ad un legale, con il rischio di intraprendere azioni giudiziarie dai costi certi e dai risultati incerti, richiedi ai nostri avvocati un parere giuridico preliminare.

Condizioni del servizio

Il servizio di consulenza legale online ha un costo di € 24,51 + IVA (€ 29,90), pagabili esclusivamente attraverso carta di credito, Paypal o bonifico bancario.

La risposta verrà fornita entro 5 giorni lavorativi dal momento dell'avvenuto pagamento del servizio.

Integrazioni, supplementi d'informazione o precisazioni eventualmente sollecitati dall'utente in riferimento a quesiti giuridici a cui è stata già fornita risposta sono a totale discrezione della redazione di Brocardi.it e, a seconda della complessità, potranno essere forniti o gratuitamente o contro pagamento di un ulteriore importo.

Nei limiti del possibile, ai quesiti verrà fornita una risposta completa di riferimenti normativi e giurisprudenziali sempre comprensibile anche da parte di chi non è un tecnico del diritto, attenta a suggerire soluzioni pratiche e strategie concrete da addottare per la soluzione del caso proposto.

La Redazione di Brocardi.it si riserva la facoltà di non rispondere a quesiti formulati in maniera scorretta o non intellegibile o privi di un sufficiente corredo di elementi di fatto, o che per la complessità dei temi trattati richiedano uno studio eccessivamente approfondito. In tal caso rifonderà l'intero pagamento entro 24 ore o formulerà un preventivo adeguato.

È possibile valutare la qualità del servizio di consulenza legale offerto visionando lo storico delle consulenze già fornite.

Le opinioni dei clienti
sul nostro servizio di consulenza legale

“ottimo servizio” Maria Lucia C., 6 maggio 2022, Sardegna
“Mi sarebbe piaciuto un maggiore approfondimento sulla parte tecnica del problema.” Andrea C., 4 maggio 2022, Sardegna
“Soddisfatto, Grazie Saluti” Giovanni C., 2 maggio 2022, Sardegna
“perfetto” Roberto S., 28 aprile 2022, Lazio
“Ritornerò volentieri poiché mi avete dimostrato grande professionalità” Alberto B., 27 aprile 2022, Estero
“Un sito dove si possono avere consulenze legali in tempi rapidi a costi accessibili” Natale C., 27 aprile 2022, Sicilia
“parere giusto ma leggermente distaccato.” Giovanni C., 25 aprile 2022, Lazio
“ottima consulenza, prezzo onesto. lo suggerisco è una consulenza molto comprensiva e ripeto ottima. Grazie” Franco A., 25 aprile 2022, Emilia-Romagna
“Grazie, ottimo servizio.” Giovanni F., 22 aprile 2022, Lombardia
“Sito ben fatto, comunicazione chiara, pagamento senza problemi. Forse occorrerebbe più chiarezza nel pannello delle consulenze ricevute: non era subito chiaro dove si dovesse accedere per leggere la vostra risposta” Alfredo L., 18 aprile 2022, Lazio
“Precisi e rapidi nella risposta” Angelo M., 14 aprile 2022, Sicilia
Vedi tutte

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.