Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 639 bis Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n.1398)

Casi di esclusione della perseguibilità a querela

Dispositivo dell'art. 639 bis Codice penale

(1)Nei casi previsti dagli articoli 631, 632, 633 e 636 si procede d'ufficio se si tratta di acque, terreni, fondi o edifici pubblici o destinati ad uso pubblico [649].

Note

(1) Tale articolo è stato aggiunto dall'art. 97, della l. 24 novembre 1981, n. 689.

Ratio Legis

La disposizione in esame trova la propria ratio nella necessità di tutelare le ipotesi in cui la lesione del patrimonio afferisce non al singolo, ma alla collettività.

Massime relative all'art. 639 bis Codice penale

Cass. pen. n. 14799/2003

La sola consapevolezza della illegittimità dell'invasione di un altrui bene immobile non vale, di per sé, a rendere configurabile il dolo specifico richiesto per la sussistenza del reato di cui all'art. 633 c.p., caratterizzato dalla finalità di occupare l'immobile o di trarne altrimenti profitto, non potendosi, in particolare confondere — nel caso di beni demaniali, per i quali il reato è perseguibile d'ufficio ai sensi dell'art. 639 bis c.p. — l'elemento soggettivo richiesto per la fattispecie criminosa con quello sufficiente per l'illecito amministrativo dell'omesso pagamento della tassa di occupazione di suolo pubblico.
(Cassazione penale, Sez. II, sentenza n. 14799 del 28 marzo 2003)

Notizie giuridiche correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo

  • Punire l'autoriciclaggio. Come, quando e perché

    Collana: Focus
    Data di pubblicazione: aprile 2016
    Prezzo: 25,00 -10% 22,50 €
    Categorie: Riciclaggio

    In adesione agli input derivanti dai diversi strumenti internazionali e in analogia con i principali modelli europei di riferimento, con la legge n. 186/2014 si è introdotta anche in Italia la fattispecie di autoriciclaggio, che punisce sia le persone fisiche (art. 648-ter.1 del codice penale) che gli enti collettivi (art. 25-octies, d.lgs. n. 231/2001). Si assiste, in tal modo, all'ingresso di una nuova concezione del reato come "circuito" rispetto al quale non ha più senso... (continua)

  • La clausola penale usuraria

    Autore: Bivona Elsa
    Editore: Aracne
    Collana: Biblioteca di diritto civile
    Pagine: 144
    Data di pubblicazione: febbraio 2016
    Prezzo: 10 €
    Categorie: Usura

    Lo studio affronta il tema della clausola penale e la questione, assai controversa, delle tecniche di tutela da impiegare per il caso in cui essa si riveli usuraria. Dall'esame del dibattito in materia emergono da subito le numerose incertezze sull'argomento: da un lato, con riferimento all'ammissibilità o meno di un controllo usurario delle promesse di vantaggi moratori, revocata in dubbio soprattutto da coloro che sottolineano la mancata considerazione degli interessi moratori... (continua)

  • L'usura nei rapporti di apertura di credito regolati in conto corrente bancario. Dopo la sentenza n.12965 del 22 giugno 2016 della sezione prima della Corte di Cassazione

    Pagine: 143
    Data di pubblicazione: marzo 2017
    Prezzo: 22,00 -10% 19,80 €
    Categorie: Usura

    Tra l’entrata in vigore della L. 108/96, che ha introdotto nel nostro ordinamento giuridico il reato di usura bancaria, e l’entrata in vigore della L. 2/2009, che ha per la prima volta disciplinato la commissione di massimo scoperto, si sono consolidate prassi illegittime attraverso le quali il sistema bancario italiano, in modo vasto e generalizzato, ha usurato la propria clientela.

    L’usura si è realizzata per un verso generalizzando il ricorso alla... (continua)

  • Commentario alla riforma della normativa antiriciclaggio

    Autore: Lembo Massimo
    Editore: Ecra
    Collana: Strumenti
    Data di pubblicazione: agosto 2018
    Prezzo: 30,00 -10% 27,00 €
    Una disamina a 360° del Decreto legislativo n. 90 del 25 maggio 2017. Dopo aver affrontato la genesi della attuale disciplina antiriclaggio - nata all'inizio degli anni '90 e solo successivamente estesa anche alla lotta contro il finanziamento del terrorismo - Massimo Lembo, articolo dopo articolo, illustra il quadro normativo in vigore tramite commenti chiari ed esaustivi. Il volume è completato da un'appendice che comprende il Provvedimento della Banca d'Italia del 24 agosto... (continua)
  • La IV direttiva antiriciclaggio e antiterrorismo. I nuovi obblighi per gli intermediari finanziari e i professionisti

    Editore: Aracne
    Collana: Legislazione degli intermediari
    Pagine: 192
    Data di pubblicazione: marzo 2016
    Prezzo: 12 €
    L'allineamento della normativa antiriciclaggio dell'Unione Europea agli standard internazionali e alle raccomandazioni del 2012 della Financial Action Task Force. L'inclusione dei reati tributari nel novero dei predicate offense. L'estensione e il rafforzamento delle attività delle Financial Intelligence Unit. Innovative previsioni sulla trasparenza e l'accesso a informazioni relative alla titolarità effettiva di società e trust. Un approccio più stringente in tema... (continua)