Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 626 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Motivo illecito

Dispositivo dell'art. 626 Codice civile

Il motivo (1) [624] illecito (2) rende nulla (3) la disposizione testamentaria, quando risulta dal testamento ed è il solo che ha determinato il testatore a disporre (4) [788, 1345].

Note

(1) Il motivo è la ragione che induce il testatore a disporre in favore di una determinata persona.
(2) E' illecito il motivo contrario:
- alla legge (es. nominare erede Tizio qualora questi uccida il proprio nemico);
- all'ordine pubblico (es. nominare erede qualcuno in cambio di voti elettorali);
- al buon costume (es. nominare erede l'amante in cambio di prestazioni sessuali).
(3) Ove il motivo sia erroneo il testamento è annullabile (v. art. 624 del c.c.)
(4) Il motivo illecito rileva se:
- risulta dal testamento;
- è il solo che ha determinato il testatore. Ove vi sia più di un motivo, di cui solo uno illecito, la disposizione è valida.

Ratio Legis

In presenza di un motivo illecito determinante, la volontà del testatore cessa di essere meritevole di tutela e, di conseguenza, la disposizione è nulla.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

305 Nell'art. 626 del c.c., a proposito del motivo illecito, ho apportato la medesima variante introdotta per l'errore. Considerando, infatti, che un'esplicita enunciazione del motivo illecito è per lo meno assai rara e che, d'altra parte, non si poteva, per ovvie ragioni di certezza dei rapporti e per evitare impugnazioni infondate o comunque affidate all'esito di incerte prove testimoniali, rinunziare alla circostanza che il motivo risultasse dal testamento, ho ritenuto opportuno ammettere la nullità della disposizione quando il motivo illecito risulti comunque, e quindi anche implicitamente, dal contenuto del testamento.
Un criterio analogo ho seguito per il motivo illecito nelle donazioni.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • I legati a contenuto atipico e tipico nella prassi notarile

    Editore: Ipsoa
    Collana: Quaderni di notariato
    Data di pubblicazione: aprile 2015
    Prezzo: 30,00 -5% 28,50 €
    Categorie: Il legato, Notariato

    Il legato è un istituto il cui contenuto è commisurato alle esigenze sempre nuove del testatore e pur mantenendo sempre la stessa struttura, di per sé già idonea a garantire una successione a titolo particolare di qualsiasi diritto, nel corso dei secoli è stato riempito in maniera sempre diversa in funzione delle sue finalità.

    Il legato quindi è in grado di produrre qualsiasi effetto, reale o obbligatorio, che il nostro ordinamento... (continua)

  • Funzione e vicende dei legati. Il legato di debito

    Collana: Quaderni «Diritto successioni e famiglia»
    Pagine: 208
    Data di pubblicazione: febbraio 2016
    Prezzo: 24 €
    Categorie: Il legato

    Lo studio propone un approccio al tema della successione a titolo particolare incentrato sulla valorizzazione degli interessi concretamente rilevanti nelle singole fattispecie: emerge così la necessità di ricostruire anche la disciplina dei legati secondo la funzione che le singole attribuzioni realizzano di volta in volta. In questa prospettiva, il legato di debito, momento di peculiare intersezione della normativa successoria con quella del rapporto obbligatorio, offre... (continua)

  • Il testamento: fisiologia e patologie

    Collana: Quaderni diritto successioni e famiglia
    Pagine: 264
    Data di pubblicazione: febbraio 2016
    Prezzo: 28 €
    Categorie: Il testamento
    Il volume raccoglie le relazioni tenute al Convegno sul tema "Testamento: fisiologia e patologie", svoltosi a Bari, nel giorno 21 novembre del 2014, e organizzato dalla Scuola Pugliese di Notariato "Vincenzo Stifano" d'intesa con il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". (continua)
  • Incapacità testamentarie

    Editore: Giuffrè
    Collana: Il codice civile. Commentario
    Data di pubblicazione: marzo 2014
    Prezzo: 28,00 -5% 26,60 €

    Il volume tratta delle incapacità testamentarie (incapacità di disporre e di ricevere per testamento), alla luce delle recenti novità in materia di filiazione, introdotte dalla l. n. 219/2012 e del d.lgs. n. 154/2013, entrato in vigore il 7 febbraio 2014. In particolare, sulla base delle predette novità e della introdotta possibilità di riconoscere i figli incestuosi, si ricostruisce il sistema della successione dei figli non dichiarati, tenendo conto dei... (continua)