Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2338 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Obbligazioni dei promotori

Dispositivo dell'art. 2338 Codice civile

I promotori sono solidalmente responsabili [1292] (1) verso i terzi per le obbligazioni assunte per costituire la società [2331].

La società è tenuta a rilevare i promotori dalle obbligazioni assunte e a rimborsare loro le spese sostenute, sempre che siano state necessarie per la costituzione della società o siano state approvate dall'assemblea [2335].

Se per qualsiasi ragione la società non si costituisce, i promotori non possono rivalersi verso i sottoscrittori delle azioni [2439].

Note

(1) v. nota 1 art. 2331.

Spiegazione dell'art. 2338 Codice civile

La norma esclude che le obbligazioni assunte dai promotori si trasferiscano automaticamente in capo alla società, una volta costituita.
Parte della dottrina ritiene che la responsabilità solidale per le obbligazioni che ciascuno dei promotori assume deve intendersi limitata alle sole obbligazioni assunte nello svolgimento delle attività che riguardano la costituzione per pubblica sottoscrizione (v. artt. 2333, 2334, 2335, 2336) e nelle attività a queste connesse.
La responsabilità deriva ai promotori per il fatto obiettivo della loro qualifica, indipendentemente da una loro diretta partecipazione all'assunzione di obbligazioni tese a costituire la società.
Al 2° e 3° comma, la norma precisa come si atteggia il rapporto interno tra promotori e società in relazione alle spese sostenute e alle obbligazioni assunte dai promotori, ferma restando la loro responsabilità solidale.
Si distingue tra obbligazioni e spese necessarie, da un lato, e non necessarie dall'altro.
Riguardo a quelle necessarie si configura in capo alla società l'obbligo di rilevare i promotori e rimborsare le spese sostenute.
Riguardo a quelle non necessarie si condiziona l'assunzione della responsabilità da parte della società all'eventuale approvazione da parte dell'assemblea. Tale approvazione può essere data sia da una assemblea dei sottoscrittori che da una successiva assemblea sociale.
Nell'ipotesi in cui la società non si costituisca, le obbligazioni assunte e le spese sostenute restano definitivamente a carico dei promotori. Tali spese vanno ripartite fra tutti i promotori in parti uguali.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo