Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Sezione III - Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Dell'azione di annullamento

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)
654 Si è data dell'azione di annullamento una disciplina per linee essenziali. La legittimazione ad agire è, di regola (art. 1441 del c.c., primo comma), attribuita alla parte nel cui interesse il rimedio è stabilito (e ai suoi eredi); solo l'incapacità per interdizione legale può farsi valere da ogni interessato (art. 1441, secondo comma). L'annullabilità del contratto per vizio di consenso deve essere eccepita di buona fede, e così l'offerta di modificare il contratto in modo da purgarne l'anomalia impedisce di far valere il vizio (art. 1432 del c.c.). E' stato conservato, però attribuendogli esplicitamente qualifica di termine di prescrizione, quello quinquennale dell'art. 1300 cod. civ. abrogato, nel quale solo qualcuno credeva di ravvisare un termine di decadenza (art. 1442 del c.c., primo comma); e ne è risultato così un sistema particolare di prescrizione con regole proprie circa il termine e l'inizio della sua decorrenza, che esclude perciò l'applicazione delle regole stabilite sullo stesso oggetto per la prescrizione ordinaria. Rimane in conseguenza superata la vecchia disputa circa l'assorbimento nella prescrizione ordinaria di quella speciale qui considerata. L'azione di annullamento, se è soggetta ad una prescrizione speciale, non può, nel contempo, soggiacere alla prescrizione ordinaria; le regole di decorrenza di questa sono poi incompatibili con le esigenze della particolare situazione del titolare dell'azione di annullamento, le quali impongono di sospendere il decorso del termine iniziale finché quegli sia di fatto nell'impossibilità di agire. Gli effetti dell'annullamento non dipendenti dall'incapacità legale non si estendono ai terzi che in buona fede hanno acquistato diritti a titolo oneroso (art. 1445 del c.c.), purchè, trattandosi di beni immobili o di beni mobili registrati, l'acquisto sia trascritto anteriormente alla trascrizione della domanda di annullamento (art. 2652 del c.c., n. 6, e art. 2690 del c.c., n. 3). Anche qui, in omaggio al principio della tutela dell'affidamento, si innova al sistema del codice del 1865, per cui l'annullamento determinava inevitabilmente la caducità dei diritti acquistati dai terzi; sistema che era stato ritenuto compatibile con le disposizioni della legge speciale che successivamente aveva imposto la trascrizione della domanda di annullamento. Quanto alla ripetizione di ciò che sia stato pagato in base ad un'obbligazione annullata per incapacità, si è estesa pure all'incapace naturale la disposizione dell'art. 1307 del codice civile abrogato, non essendosi creduto ragionevole distinguere tra ripetizione contro l'infermo di mente e ripetizione contro l'incapace legale (art. 1443 del c.c.).

Testi per approfondire "Dell'azione di annullamento"

  • Il contratto. Con CD-ROM
    [volume 3] Le alterazioni patologiche

    Collana: Studi superiori
    Pagine: 556
    Data di pubblicazione: dicembre 2007
    Prezzo: 40,00 -5% 38,00 €
    La visione tradizionale imperniata sull'esame dell'invalidità disgiunto da quello delle anomalie genetiche e funzionali del sinallagma, proprie dei soli contratti a prestazioni corrispettive lascia spazio ad un'impostazione più comprensiva delle varie specie di alterazioni patologiche potenzialmente riferibili all'atto. In tal modo è possibile partire dall'aspetto comparativo afferente a tali condizioni per approcciare alle nozioni di "inesistenza", di nullità e di annullabilità, quest'ultima... (continua)
  • Dell'azione di annullamento. Artt. 1441-1446

    Editore: Giuffrè
    Collana: Il codice civile. Commentario
    Data di pubblicazione: settembre 2009
    Prezzo: 26,00 -5% 24,70 €
    Categorie: Annullabilità

    SOMMARIO

    Introduzione: L'azione di annullamento ed i suoi presupposti - Annullabilità e invalidità. Premesse teoriche e ricostruzione del sistema - L'efficacia precaria dell'atto annullabile: meccanismi conservativi e rimedi demolitori. Incidenza dell'azione di annullamento - Art. 1441 c.c. (Dell'azione di annullamento) - Art. 1442 c.c. (Prescrizione) - Art. 1443 c.c. (Ripetizione contro il contraente incapace) - Art. 1444 c.c. (Convalida) - Art. 1445 c.c. (Effetti... (continua)

  • Annullamento d'ufficio e sorte del contratto

    Editore: Cacucci
    Collana: Univ. LUM Jean Monnet. Serie giuridica
    Pagine: 254
    Data di pubblicazione: marzo 2016
    Prezzo: 25,00 -5% 23,75 €
    Categorie: Annullabilità

    Il d.lgs. n. 53 del 2010, emanato in attuazione delle ultime direttive ricorsi dell'Unione Europea, è stato accolto con grande entusiasmo e forti aspettative dagli operatori del settore. Si è annunciata, con una certa dose di entusiasmo, "la fine di un problema". Sulla spinta del diritto dell'Unione si è, infatti, tentato di fornire una risposta di diritto positivo a quello che era divenuto oramai lo "stanco" dibattito sulla sorte del contratto in caso di annullamento... (continua)


→ Altri libri su Dell'azione di annullamento ←