Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 753 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 18/04/2019]

Persone che possono chiedere l'apposizione

Dispositivo dell'art. 753 Codice di procedura civile

Possono chiedere l'apposizione dei sigilli:

  1. 1) l'esecutore testamentario (1);
  2. 2) coloro che possono avere diritto alla successione [565] (2);
  3. 3) le persone che coabitavano col defunto, o che al momento della morte erano addette al suo servizio, se il coniuge, gli eredi o alcuno di essi sono assenti dal luogo (3);
  4. 4) i creditori (4).

L'istanza si propone mediante ricorso [125], nel quale il proponente deve dichiarare la residenza o eleggere domicilio [c.c. 43, 47] nel comune in cui ha sede il tribunale (5).

Note

(1) Tra i soggetti legittimati a proporre il ricorso per l'apposizione dei sigilli rientra l'esecutore testamentario il quale risulta libero di valutare l'opportunità di ricorrere alla sigillazione. Tuttavia, l'esecutore è obbligato a chiedere l'apposizione dei sigilli ai sensi dell'art. 705 del c.c. nell'ipotesi in cui tra i chiamati all'eredità vi siano minori, assenti, interdetti o persone giuridiche.
(2) Gli altri soggetti legittimati a chiedere con ricorso l'apposizione dei sigilli sono coloro che possono avere diritto alla successione ovvero coloro che potrebbero essere chiamati all'eredità come gli eredi legittimi e testamentari ed i legatari. Inoltre, anche coloro che coabitavano con il defunto o che erano addette al suo servizio, qualora il coniuge e/o gli eredi assenti dal luogo di apertura della successione ed infine i creditori.
(3) L'istanza per l'apposizione si propone con ricorso, nel quale il ricorrente deve dichiarare la residenza o eleggere domicilio nel comune in cui ha sede il Tribunale ed indicare i motivi della sua richiesta. Inoltre, si precisa che le spese della procedura sono a carico del patrimonio ereditario nel caso di accettazione con beneficio di inventario o di richiesta avanzata dall'esecutore testamentario. Negli altri casi, le spese cono a carico del beneficiario del provvedimento.
(4) Si precisa inoltre che i soggetti legittimati a proporre il ricorso per l'apposizione dei sigilli sono non soltanto i creditori del defunto, ma anche i creditori dell'erede, eccetto il caso in cui quest'ultimo non sia in possesso materiale dei beni ereditari, poichè se così fosse i creditori potranno agire per ottenere il provvedimento di sequestro (671) o agire esecutivamente.
(5) Le parole «la pretura» sono state sostituite con le parole «il tribunale» ai sensi dell'art. 110, d.lgs. 19-2-1998, n. 51, recante l'istituzione del giudice unico, a decorrere dal 2-6-1999.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Il patto di famiglia. L'accordo di famiglia. La fondazione di famiglia

    Autore: Busani Angelo
    Editore: CEDAM
    Data di pubblicazione: ottobre 2019
    Prezzo: 70,00 -5% 66,50 €
    "Il patto di famiglia" analizza ogni aspetto civilistico e fiscale del patto di famiglia e offre approfondimento e soluzioni su tutti gli aspetti controversi dell'argomento, in particolare: se il patto di famiglia possa essere stipulato in assenza di taluno dei legittimari del disponente; se possa avere a oggetto qualsiasi quota di partecipazione a qualunque tipo di società; se possa essere il disponente a "liquidare" il legittimario non assegnatario; quale tutela abbiano i legittimari... (continua)