Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 662 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n.262)

Onere della prestazione del legato

Dispositivo dell'art. 662 Codice civile

Il testatore può porre la prestazione del legato a carico degli eredi (1) [663 , 672 c.c.] ovvero a carico di uno o più legatari (2) [671 c.c.]. Quando il testatore non ha disposto, alla prestazione sono tenuti gli eredi.

Su ciascuno dei diversi onerati il legato grava in proporzione della rispettiva quota ereditaria o del legato, se il testatore non ha diversamente disposto [752 c.c.].

Note

(1) Siano essi testamentari o legittimi. Anche lo Stato può essere chiamato all'esecuzione di un legato, se ad esso viene devoluta l'eredità.
(2) Se onerato dell'esecuzione della disposizione a titolo particolare è un legatario si parla di sublegato.

Ratio Legis

I pesi e i debiti ereditari vengono ripartiti equamente in base a quanto ricevuto da ciascun erede (o legatario) (v. art. 752 del c.c.), salva la facoltà del testatore di prevedere diversamente.

Brocardi

Heredi a semetipso legatum dari non potest, a coherede potest

Massime relative all'art. 662 Codice civile

Cass. civ. n. 1470/1972

La prestazione del legato non è subordinata all'esistenza di un attivo ereditario, infatti i limiti al soddisfacimento del legatario sono individuati esclusivamente nell'esistenza di una eredità accettata con il beneficio d'inventario e nella lesione della legittima
(Cassazione civile, Sez. II, sentenza n. 1470 del 15 maggio 1972)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Quesiti degli utenti
relativi all'articolo 662 Codice civile

Seguono tutti i quesiti posti dagli utenti del sito che hanno ricevuto una risposta da parte della redazione giuridica di Brocardi.it usufruendo del servizio di consulenza legale. Si precisa che l'elenco non è completo, poiché non risultano pubblicati i pareri legali resi a tutti quei clienti che, per varie ragioni, hanno espressamente richiesto la riservatezza.

Siso chiede
sabato 05/05/2012 - Marche
“Buongiorno.
Chi ha fatto testamento è una persona single senza più genitori ed avente una sorella che chiamerò "C" e due nipoti che chiamerò "A" e "B". Questo è il testo del testamento pubblico:
"Lascio a mia nipote "A" l'appartamento ubicato al primo piano.
Lascio a mia nipote "B" l'appartamento ubicato al secondo piano.
Lego a mia sorella "C" la somma di Euro .......
Tutti i miei restanti beni, ivi compreso denaro, libretti e titoli, andranno a mia nipote"A". Esonero mia nipote "A" da ogni obbligo di rendiconto per le operazioni."

Ora la domanda è la seguente: il legato alla sorella "C" di Euro...... chi lo deve pagare? Solamente la nipote "A"? Oppure viene diviso in parti uguali tra gli eredi A, B, C?
Un ringraziamento anticipato per la risposta.”
Consulenza legale i 05/05/2012

L'art. 662 del c.c. prevede che il testatore può porre la prestazione del legato a carico degli eredi ovvero a carico di uno o più legatari. Quando il testatore non ha disposto, alla prestazione sono tenuti gli eredi.

Inoltre, la predetta norma precisa che su ciascuno dei diversi onerati il legato grava in proporzione della rispettiva quota ereditaria o del legato, se il testatore non ha diversamente disposto.

Nel caso concreto, mancherebbe una disposizione specifica del testatore, di conseguenza, in osservanza del disposto normativo, alla prestazione del legato sono tenuti gli eredi in proporzione della rispettiva quota.


Testi per approfondire questo articolo

  • Funzione e vicende dei legati. Il legato di debito

    Collana: Quaderni «Diritto successioni e famiglia»
    Pagine: 208
    Data di pubblicazione: febbraio 2016
    Prezzo: 24 €
    Categorie: Il legato

    Lo studio propone un approccio al tema della successione a titolo particolare incentrato sulla valorizzazione degli interessi concretamente rilevanti nelle singole fattispecie: emerge così la necessità di ricostruire anche la disciplina dei legati secondo la funzione che le singole attribuzioni realizzano di volta in volta. In questa prospettiva, il legato di debito, momento di peculiare intersezione della normativa successoria con quella del rapporto obbligatorio, offre... (continua)

  • Revoca del legato mediante alienazione e interpretazione della volontà

    Collana: Quaderni della Rassegna di dirit. civile
    Pagine: 112
    Data di pubblicazione: giugno 2014
    Prezzo: 15 €
    Categorie: Il legato

    Il contributo analizza la revoca testamentaria nella più ampia prospettiva della diffusa, quanto discutibile, tassonomia tra atti mortis causa e atti inter vivos, altresì indagando i profili dell'oggetto della sua operatività (ribadendo la definitività e la precettività del testamento e gli equivoci concettuali troppo spesso non denunciati), le modalità di produzione degli effetti e la qualificazione in termini di negozialità, provvedendosi... (continua)