Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 597 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Incapacità del notaio, dei testimoni e dell'interprete

Dispositivo dell'art. 597 Codice civile

Sono nulle le disposizioni (1) a favore del notaio o di altro ufficiale che ha ricevuto il testamento pubblico, ovvero a favore di alcuno dei testimoni o dell'interprete intervenuti al testamento medesimo (2).

Note

(1) La legge notarile (L. 16 febbraio 1913, n. 89) sancisce la nullità dell'intero testamento, mentre il codice civile circoscrive l'invalidità alle singole disposizioni in favore dell'incapace. Prevale il codice civile.
(2) L' incapacità non è estesa ai fidefacienti poichè essi si limitano a garantire l'identità personale del testatore ove non sia conosciuto personalmente dal notaio.

Ratio Legis

La norma mira a tutelare la volontà testamentaria, impedendo che possano essere fatte disposizioni in favore di soggetti che, per la loro posizione, possono aver avuto influenza sul testatore.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo