Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2380 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Sistemi di amministrazione e di controllo

Dispositivo dell'art. 2380 Codice civile

Se lo statuto non dispone diversamente, l'amministrazione e il controllo della società sono regolati dai successivi paragrafi 2, 3 e 4.

Lo statuto può adottare per l'amministrazione e per il controllo della società il sistema di cui al paragrafo 5 [2409 octies], oppure quello di cui al paragrafo 6 [2409 sexiesdecies]; salvo che la deliberazione disponga altrimenti, la variazione di sistema ha effetto alla data dell'assemblea convocata per l'approvazione del bilancio relativo all'esercizio successivo.

Salvo che sia diversamente stabilito, le disposizioni che fanno riferimento agli amministratori si applicano a seconda dei casi al consiglio di amministrazione o al consiglio di gestione.

Ratio Legis

La norma in esame individua la disciplina applicabile in tema di amministrazione e controllo per il caso in cui nulla sia previsto nello statuto societario.

Spiegazione dell'art. 2380 Codice civile

I sistemi di amministrazione e controllo della s.p.a. sono tre.
a) sistema tradizionale, impostato su consiglio di amministrazione e collegio sindacale;
b) sistema dualistico: impostato sul consiglio di gestione e comitato di sorveglianza;
c) sistema monistico: impostato su un consiglio di amministrazione e un comitato costituito al suo interno.

Il modello tradizionale prevede che l'assemblea nomini l'organo amministrativo, il collegio sindacale e, con il parere del collegio sindacale, conferisca l'incarico all'organo di controllo contabile. Infatti nel sistema tradizionale il collegio sindacale ha funzioni limitate al controllo dell'amministrazione, mentre la revisione legale dei conti è affidata ad un revisore legale o a una società di revisione (v. art. 2409 bis).

Nel sistema dualistico l'assemblea ha competenze limitate (2364 bis). Il consiglio di sorveglianza svolge un ruolo ibrido perché ha sia competenze dell'assemblea, ad esempio in tema di bilancio, sia il compito di vigilare sull'amministrazione.

Il sistema monistico prevede che l'assemblea nomini il consiglio di amministrazione e che tale consiglio elegga al suo interno un comitato per il controllo sulla gestione, a sua volta controllato dal consiglio, cui i gestori appartengono.

Secondo la dottrina prevalente opera il principio della tipicità per cui è possibile optare tra uno dei tre modelli organizzativi previsti dal legislatore, ma non affidarsi a modelli ibridi o atipici.
La legge riconosce alla società la facoltà di passare da un sistema all'altro. Tale passaggio costituisce una modifica dell'atto costitutivo, per cui ogni modifica deve essere adottata dall'assemblea straordinaria.

Massime relative all'art. 2380 Codice civile

Cass. civ. n. 6468/2005

Quando l'attività di gestione di una società dotata di personalità giuridica è affidata ad un consiglio d'amministrazione si verifica (a differenza del caso dell'amministratore unico) una separazione del potere deliberativo, diretto a formare la volontà dell'ente, da quello di rappresentanza esterna, in quanto il primo appartiene al consiglio d'amministrazione, mentre il secondo spetta al presidente o all'amministratore cui esso sia stato espressamente conferito. Pertanto il contratto concluso dal presidente senza la ratifica del consiglio d'amministrazione, essendo stipulato da un rappresentante senza poteri, è inefficace per la società.

Cass. civ. n. 3483/1998

Nella società per azioni, quando siano nominati più amministratori, il metodo di collegialità, diretto ad assicurare una gestione unitaria e responsabile, rende inammissibile, tra gli amministratori, deleghe atipiche o di fatto, attuate attraverso una mera ripartizione di compiti e comportamenti.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Le società per azioni. Codice civile e norme complementari

    Editore: Giuffrè
    Collana: Le fonti del diritto italiano
    Data di pubblicazione: maggio 2016
    Prezzo: 310,00 -5% 294,50 €
    Categorie: Spa
    I commenti tengono conto dei copiosi interventi normativi operati sia a livello europeo sia dal legislatore nazionale (in particolare le novelle più recenti sul salvataggio delle imprese, anche bancarie, in crisi, e in materia di bilancio), nonché delle ultime novità giurisprudenziali - con un'attenzione peculiare agli orientamenti delle Sezioni Unite della Cassazione, come ad esempio in tema di falso in bilancio -, fornendo al professionista e allo studioso uno strumento... (continua)