Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1819 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Restituzione rateale

Dispositivo dell'art. 1819 Codice civile

Se è stata convenuta la restituzione rateale delle cose mutuate e il mutuatario non adempie l'obbligo del pagamento anche di una sola rata, il mutuante può chiedere, secondo le circostanze(1), l'immediata restituzione dell'intero.

Note

(1) Cioè considerando la gravità dell'inadempimento (1455).

Ratio Legis

E' discusso se la norma disciplini un'ipotesi di risoluzione del contratto (1453 c.c.) ovvero un'ipotesi di recesso da un contratto di durata (1373 c.c.).

Relazione al Libro delle Obbligazioni

(Relazione del Guardasigilli al Progetto Ministeriale - Libro delle Obbligazioni 1941)

542 Nuovo è l'articolo 622, nel quale si dispone che, se la cosa mutuata deve restituirsi ratealmente e il mutuatario non adempie l'obbligo di pagamento delle singole rate, il mutuante può ottenere la immediata restituzione dell'intero.
La norma trae origine da un uso contrattuale diffusissimo nel mutuo ad interesse. Quest'uso merita di essere attratto dalla legge in via generale, per una giusta tutela del mutuante, che non sarebbe possibile ricondurre alla regola della risoluzione di cui all'articolo 253 quando, non essendo stati pattuiti interessi, il mutuo non può classificarsi tra i contratti corrispettivi.
La formula generica "restituzione dell'intero" è stata usata appunto per racchiudere in una enunciazione il mutuo con interessi e quello senza interessi. In quest'ultimo tipo contrattuale non si può legittimare l'obbligo del mutuante di stare al contratto quando il mutuatario non ha adempiuto all'obbligo di restituire. L'inadempienza, per giunta, è indice di una situazione economica del mutuatario che non dà più fiducia nell'esatto adempimento dei suoi doveri per le scadenze future e che turba, quindi, l'economia del contratto.

Massime relative all'art. 1819 Codice civile

Cass. civ. n. 1861/1995

La disposizione dell'art. 1819 c.c., a norma della quale, se Ŕ stata convenuta la restituzione delle cose mutuate ed il mutuatario non adempie l'obbligo di pagamento anche di una sola rata, il mutuante pu˛ chiedere, secondo le circostanze, l'immediata restituzione dell'intero, ha la funzione di attribuire rilievo all'inadempimento del mutuario nel mutuo gratuito, al quale, quindi, essa esclusivamente si riferisce, dato che nel mutuo oneroso tale inadempimento, dando luogo alla possibilitÓ di risoluzione del contratto ai sensi dell'art. 1453 c.c., assume rilievo indipendentemente dalla espressa previsione del citato art. 1819.

Cass. civ. n. 3046/1975

╚ strumento frequentissimo nel commercio degli immobili urbani a proprietÓ originariamente divisa per piani o porzioni di piano, o destinati a divenire tali, i quali siano edificati col sussidio di un mutuo ipotecario, la determinazione provvisoria della quota di mutuo a carico di ciascun assegnatario o acquirente di unitÓ immobiliari, salvo conguaglio a scadenza stabilita, al fine di assicurare l'anticipato ammortamento e il versamento degli interessi, mediante la prefissione di scadenze alle quali i ratei, o le singole quote di essi, sono esigibili. Ne consegue che il diritto al riparto definitivo (frazionamento del mutuo) non esclude l'esigibilitÓ dei ratei provvisori alle scadenze stabilite.

Cass. civ. n. 1153/1969

La dichiarazione, con cui il mutuatario manifesta la volontÓ di valersi della clausola che gli consente il pagamento prescindendo dalle scadenze rateali, costituisce un atto unilaterale ricettizio, i cui effetti divengono vincolanti per entrambe le parti nel momento in cui la dichiarazione perviene al destinatario.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterÓ seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • I nuovi marciani

    Editore: Giappichelli
    Pagine: 216
    Data di pubblicazione: marzo 2017
    Prezzo: 20,00 -5% 19,00 €
    Il volume affronta i recenti interventi normativi in materia di contratti di finanziamento con particolare riguardo ai "meccanismi marciani" da cui essi sono corredati. Il quadro che emerge si presenta alquanto eterogeneo a causa della scelta del legislatore di compiere interventi settoriali non coordinati, all'esito dei quali si registrano schemi diversi di patto marciano o di fattispecie legali che ne adottano la struttura. Da ciò la necessità di offrire al giurista teorico e... (continua)
  • I mutui. Ammortamento, garanzie, rinegoziazione

    Editore: Ipsoa
    Collana: Cooperative e consorzi
    Pagine: 120
    Data di pubblicazione: dicembre 2008
    Prezzo: 21 €
    Categorie: Mutuo

    Parlare oggi di mutui, cioè della miccia che ha innescato l’esplosione dei mercati con i “subprime” statunitensi, è evocare ansie e profonde preoccupazioni nei contraenti di tali prestiti di lungo periodo e soprattutto fra coloro che hanno sottoscritto clausole che comportano l’indicizzazione dei tassi (Euribor) e quindi la lievitazione delle rate.
    Questo testo fornisce un’utile e facile guida per orientarsi quando si intende sottoscrivere... (continua)

  • Il credito al consumo: dal fenomeno socio-economico alla fattispecie contrattuale

    Autore: Rossi Giulia
    Editore: CEDAM
    Collana: Le monografie di Contratto e impresa
    Pagine: 267
    Data di pubblicazione: aprile 2017
    Prezzo: 28,00 -5% 26,60 €
    Categorie: Mutuo, Consumatori
    Il presente lavoro parte da un inquadramento generale del fenomeno del credito al consumo, anche sotto il profilo socio-economico, per poi approdare ad un'analisi più specifica di alcuni determinati aspetti. In particolare, vengono affrontati da un punto di vista squisitamente giuridico fattispecie quali il collegamento contrattuale, il recesso, le clausole abusive apposte in un contratto di credito, le informazioni precontrattuali o, ancora, le best practices adottate dalle imprese... (continua)