Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1543 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Forme

Dispositivo dell'art. 1543 Codice civile

La vendita [1470] di un'eredità deve farsi per atto scritto [1350], sotto pena di nullità [2725] (1).

Il venditore è tenuto a prestarsi agli atti che sono necessari da parte sua per rendere efficace, di fronte ai terzi, la trasmissione di ciascuno dei diritti compresi nell'eredità (2).

Note

(1) Ciò anche se l'eredità non contiene beni immobili.
(2) Ad esempio, consegnando all'acquirente in documenti connessi alla vendita.

Ratio Legis

La forma scritta si rende necessaria in considerazione della rilevanza del contratto e delle conseguenze che esso produce per il compratore (v. 1546 c.c.).
La previsione di cui al comma 2, invece, è volta ad agevolare la posizione dell'acquirente.

Spiegazione dell'art. 1543 Codice civile

Atto scritto

La vendita di un'eredità deve farsi per atto scritto, sotto pena di nullità.
Il venditore è tenuto a prestarsi agli atti che sono necessari da parte sua per rendere efficace, di fronte ai terzi, la trasmissione di ciascuno dei diritti compresi nell'eredità.
Essendo alienazione di cose non semplici ma complesse, e generalmente (per la stessa diversità dei vari oggetti nell'universum jus) di valore abbastanza notevole, è richiesto sotto pena di nullità l'atto scritto.

Inoltre, poiché il venditore deve cooperare all'attuazione del diritto trasferito, il venditore deve prestarsi agli atti necessari da parte sua per rendere efficace di fronte ai terzi la trasmissione di ciascun diritto compreso nell'eredità. Deve perciò, se richiesto, conferire procura per la riscossione nei crediti ereditari (ove per riscuoterli il compratore preferisca averne mandato) ovvero deve fare istanza per il trasferimento di un brevetto o di diritti di autore, ecc.
Deve insomma prestarsi a tutto quanto gli può essere richiesto dal compratore, anche se al solo scopo di rendere più facile ed economico il trasferimento per una via eventualmente più breve e meno costosa dell'abituale.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo