Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 390 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 28/02/2021]

Emancipazione di diritto

Dispositivo dell'art. 390 Codice Civile

Il minore è di diritto emancipato col matrimonio [84, 165](1).

Note

(1) Il minore che ha compiuto il sedicesimo anno d'età può chiedere al tribunale per i minorenni l'autorizzazione a contrarre matrimonio; essa verrà concessa dopo aver compiuto - da parte del tribunale - l'accertamento della maturità psico-fisica del richiedente.
Con essa viene a cessare la potestà dei genitori sul minore, ma non necessariamente il correlato obbligo di mantenimento (qualora permanga la coabitazione nello stesso nucleo familiare e non vi siano mezzi economici necessari).

Brocardi

Emancipatio

Spiegazione dell'art. 390 Codice Civile

Il capo dell'emancipazione si apre con un articolo il quale, riproducendo il contenuto dell'art. #310# del codice 1865, sancisce in forma solenne il principio della emancipazione legale per effetto del matrimonio contratto dal minore sottoposto a responsabilità genitoriale, od a tutela.
Questo principio risponde alla necessità di assicurare una sia pure parziale autonomia alla persona che, sebbene ancora versi in minore età, tuttavia divenendo capo di un gruppo familiare, con tutti i poteri e le funzioni inerenti a questa sua qualità, deve essere in grado di adempiere ai propri compiti, partecipando direttamente al commercio giuridico; l'essere addivenuto d'altra parte ad un atto così importante, fa presumere una certa maturità nel minore.
La disposizione contenuta nell'art. 390 non soffre eccezioni, quindi alla emancipazione legale, che deve considerarsi come un effetto riflesso del matrimonio compiuto dal minore, non si può opporre né il genitore esercente la responsabilità genitoriale, né il tutore, né alcun altro soggetto.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Consulenze legali
relative all'articolo 390 Codice Civile

Seguono tutti i quesiti posti dagli utenti del sito che hanno ricevuto una risposta da parte della redazione giuridica di Brocardi.it usufruendo del servizio di consulenza legale. Si precisa che l'elenco non è completo, poiché non risultano pubblicati i pareri legali resi a tutti quei clienti che, per varie ragioni, hanno espressamente richiesto la riservatezza.

Diego chiede
venerdì 18/03/2011 - Abruzzo
“Un minore emancipato può richiede la carta d'identità senza l'autorizzazione dei genitori?”

Testi per approfondire questo articolo

  • Amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione

    Editore: CEDAM
    Collana: Il diritto applicato
    Pagine: 1498
    Data di pubblicazione: marzo 2013
    Prezzo: 99,00 -5% 94,05 €

    Amministrazione di sostegno, interdizione, inabilitazione: queste le declinazioni degli strumenti di protezione dell’incapace, all’indomani dell’entrata in vigore, nel nostro ordinamento, della legge n. 6/2004.

    Questi gli istituti sui quali – all’interno di un trattato unico per la completezza e per l’attenzione riservata all’analisi dottrinale e giurisprudenziale – si confrontano giuristi dalle diverse professionalità... (continua)