Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Dizionario Giuridico

Astensione (processo civile)

Che cosa significa "Astensione (processo civile)"?

È l'istituto volto ad assicurare il rispetto del canone di imparzialità del giudice, al fine di garantire la serenità e l'autorità necessarie per l'esercizio delle sue funzioni e dall'altro e di assicurare i cittadini in ordine alla posizione di assoluta estraneità ed imparzialità del giudice rispetto alle parti in causa. Si tratta di un istituto che impone al giudice di rinunciare ad esercitare le proprie funzioni nei casi di astensione obbligatoria di cui all'art. 51 del c.p.c., i quali sono casi tassativamente previsti e determinano una deroga al principio del giudice naturale per legge di cui all'art. 25 Cost.. Diversamente, nei casi di astensione facoltativa è lo stesso giudice che richiede al capo dell'ufficio l'autorizzazione ad astenersi nelle ipotesi di "gravi ragioni di convenienza".

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.