Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Dizionario Giuridico

Bilancio di esercizio

Che cosa significa "Bilancio di esercizio"?

Il bilancio di esercizio è costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico e dalla nota integrativa. Viene redatto al termine di ogni esercizio sociale, che corrisponde generalmente all'anno solare (1 gennaio-31 dicembre).
Il codice civile disciplina dettagliatamente il bilancio di esercizio delle società di capitali agli artt. 2423 ss. c.c., come modificati dal d.lgs. n. 6/2003.
I principi generali per la determinazione del reddito e del capitale di funzionamento di una società sono: a) continuità dell'impresa e prudenza; b) realizzazione (si possono indicare solo gli utili realizzati alla data di chiusura dell'esercizio); c) principio di competenza; d) prudenza rispetto agli eventi futuri; e) valutazione separata degli elementi eterogenei ricompresi nelle singole voci; f) continuità di applicazione dei principi particolari e dei criteri di valutazione.
In breve, i documenti di cui si compone il bilancio sono:
- stato patrimoniale: evidenzia la composizione qualitativa e quantitativa del patrimonio aziendale in un dato momento;
- conto economico: evidenzia i costi e i ricavi afferenti a un determinato periodo amministrativo;
- nota integrativa: documento non contabile, redatto in forma "narrativa" e contenente la descrizione del bilancio, per agevolare e far comprendere meglio la lettura del mero dato numerico.

"Bilancio di esercizio" nelle consulenze legali

Vedi tutte le consulenze

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.