Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Descrivici
il problema
Attendi fino
a 5 giorni
Ricevi la
soluzione
Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

consulenza legale in materia di rendiconto condominiale

Il rendiconto condominiale è espressamente disciplinato dall'art. 1130 bis del c.c., introdotto dalla riforma condominiale del 2012. Tale disposizione ha cristallizzato a livello normativo l'obbligo dell'amministratore, già ammesso pacificamente in precedenza, di redigere annualmente il rendiconto della gestione del condominio.

L'art. 1130 bis c.c. esprime il principio della chiarezza e della trasparenza del rendiconto condominiale, affermando che le varie voci di spesa e ogni altro dato "devono essere espressi in modo da consentire l'immediata verifica" da parte dei condomini.
Il rendiconto condominiale deve riportare con esattezza la situazione patrimoniale e finanziaria del condominio.
Più nel dettaglio, il rendiconto è composto da:
  • un registro di contabilità;
  • un riepilogo finanziario;
  • una nota sintetica esplicativa della gestione.
La contabilità condominiale, pur non sovrapponendosi con quella societaria, presenta rispetto alla stessa delle evidenti somiglianze con riferimento alle modalità di tenuta della contabilità.

Se l'amministratore non rende il conto della gestione, o se il rendiconto presenta gravi irregolarità, ciascun condomino può ricorrere all'autorità giudiziaria per veder revocato l'amministratore, il quale può comunque presentare reclamo alla Corte d'Appello ai sensi del secondo comma dell'art. 64 delle disp. att. c.c..

In tema di rendiconto condominiale le liti e le discussioni sono all'ordine del giorno, poiché spesso capita che i condomini, consultando lo stesso, riscontrino discrepanze, irregolarità, punti oscuri, e quindi lo contestino.
Per avere maggiore certezza circa l'esattezza e attendibilità del rendiconto, i condomini possono anche scegliere di nominare un revisore che ne faccia una verifica puntuale. Ciò è espressamente previsto dall'art. 1130 bis del c.c..

Assistenza legale riguardo alla chiarezza, alla veridicità e alla correttezza del rendiconto condominiale. Si può impugnare il rendiconto che difetti di tali requisiti?
L'art. 1130 bis del c.c. precisa che il rendiconto deve essere redatto in modo chiaro e veritiero, in modo che i condomini possano operare una verifica immediata dello stesso. Se il rendiconto condominiale si presenta scarsamente trasparente, la giurisprudenza ha ammesso la possibilità di annullarlo.
In particolare, ha affermato il Tribunale di Bologna, "nel caso di versamenti di oneri condominiali in contanti, di compensi straordinari dell'amministratore imputati a singoli condomini, di fatturazione dei medesimi compensi successivamente all'approvazione del rendiconto medesimo", il rendiconto condominiale può essere annullato per scarsa trasparenza.

Il team di consulenti legali di Brocardi.it ha maturato una pluriennale esperienza in materia di analisi dei rendiconti condominiali e di connessa responsabilità dell'amministratore di condominio. Richiedere un parere legale ai nostri avvocati permette di ottenere velocemente e con una spesa modesta un corretto inquadramento delle problematiche giuridiche, con indicazione delle soluzioni più valide da intraprendere.

Consulta l'elenco completo delle consulenze legali in materia di rendiconto condominiale redatte dai legali di Brocardi.it.

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

Chi siamo

Brocardi.it, nato nel lontano 2003, è oggi uno dei siti giuridici italiani più visitati della rete.
Oltre 100.000 persone lo consultano ogni giorno per studio, lavoro, o per trovare soluzione ai loro dubbi legali. Nel tempo è divenuto un importante punto di riferimento per tutti gli operatori del diritto.

È citato come fonte autorevole in numerose pubblicazioni giuridiche alcune delle quali sono esposte qui di seguito

Il nostro servizio di consulenza legale

Per quanto vasto, ricco di informazioni e aggiornato quotidianamente, spesso occorre qualcosa in più della semplice consultazione delle pagine del sito per venire a capo di talune problematiche.
Per questo motivo, nel 2012, la redazione giuridica di Brocardi.it ha attivato un servizio di consulenza legale online, che ha reso fino ad oggi 7712 consulenze legali ad aziende, enti pubblici, avvocati, commercialisti, consulenti del lavoro e moltissimi privati cittadini.
Quelle elencate nelle immagini a scorrimento qui sotto sono le principali aree tematiche per le quali è attivo il servizio di consulenza legale.

Ad un prezzo assai modesto i nostri avvocati forniscono un inquadramento giuridico del problema proposto, con indicazione delle possibili soluzioni e delle reali probabilità di successo in un'eventuale causa legale.

Prima di affidare incarichi formali ad un legale, con il rischio di intraprendere azioni giudiziarie dai costi certi e dai risultati incerti, richiedi ai nostri avvocati un parere giuridico preliminare.

Condizioni del servizio

Il servizio di consulenza legale online ha un costo di € 24,51 + IVA (€ 29,90), pagabili esclusivamente attraverso carta di credito, Paypal o bonifico bancario.

La risposta verrà fornita entro 5 giorni lavorativi dal momento dell'avvenuto pagamento del servizio.

Integrazioni, supplementi d'informazione o precisazioni eventualmente sollecitati dall'utente in riferimento a quesiti giuridici a cui è stata già fornita risposta sono a totale discrezione della redazione di Brocardi.it e, a seconda della complessità, potranno essere forniti o gratuitamente o contro pagamento di un ulteriore importo.

Nei limiti del possibile, ai quesiti verrà fornita una risposta completa di riferimenti normativi e giurisprudenziali sempre comprensibile anche da parte di chi non è un tecnico del diritto, attenta a suggerire soluzioni pratiche e strategie concrete da addottare per la soluzione del caso proposto.

La Redazione di Brocardi.it si riserva la facoltà di non rispondere a quesiti formulati in maniera scorretta o non intellegibile o privi di un sufficiente corredo di elementi di fatto, o che per la complessità dei temi trattati richiedano uno studio eccessivamente approfondito. In tal caso rifonderà l'intero pagamento entro 24 ore o formulerà un preventivo adeguato.

È possibile valutare la qualità del servizio di consulenza legale offerto visionando lo storico delle consulenze già fornite.

Le opinioni dei clienti
sul nostro servizio di consulenza legale

“Molto bene” L.A., 27 marzo 2024
“Servizio ottimo” Anonimo, 25 marzo 2024
“Grazie, la vostra consulenza è stata soddisfacente. Per ora spero di avere risolto.” Marina C., 18 marzo 2024
“Grazie mille, siete esaustivi, preparati e rapidi.” V.P., 13 marzo 2024
“Sono soddisfatto, in seguito vi chiederò altre cose.” Marco B., 12 marzo 2024
“Buon servizio di consulenza rapida con spiegazioni sintetiche e chiare, arricchite da necessari riferimenti al Codice Civile.” Bruno M. F., 11 marzo 2024
“Ci sentiremo di nuovo, grazie!” Massimo B., 4 marzo 2024
“Per le consulenze, sempre e solo Brocardi. Grazie.” Gianluca B., 1 marzo 2024
“Consulenza super consigliata!” Luigi F., 1 marzo 2024
“Bravi!” Francesco A., 29 febbraio 2024
“Ottimo servizio. Chiaro, comprensibile ed esaustivo (per quel che è ragionevolmente possibile, considerata la vastità del tema in questione).” Emilio G., 28 febbraio 2024
Vedi tutte

risolvi il tuo problema!

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.