Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 709 Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Omessa denuncia di cose provenienti da delitto

Dispositivo dell'art. 709 Codice penale

Chiunque, avendo ricevuto denaro o acquistato o comunque avuto cose provenienti da delitto, senza conoscerne la provenienza (1), omette, dopo averla conosciuta, di darne immediato avviso all'Autorità (2) è punito con l'arresto fino a sei mesi o con l'ammenda fino a cinquecentosedici euro.

Note

(1) La disposizione si configura quindi in presenza di un possesso in buona fede, elemento che segna la differenza rispetto alla fattispecie ex art. 712.
(2) Si tratta di una condotta omissiva, in quanto non viene rispettato l'obbligo di avviso all'Autorità, il quale deve essere dato immediatamente dopo che il soggetto sia venuto a conoscenza della provenienza illecita dei beni, a nulla rilevando il tempo trascorso dal momento in cui egli ne è venuto in possesso e se ne è ancora in possesso.

Ratio Legis

La disposizione in esame è diretta non solo a prevenire la commissione di reati lesivi del patrimonio, ma anche ad evitare conseguenze ulteriori degli stessi.

Spiegazione dell'art. 709 Codice penale

La norma in oggetto configura un reato omissivo proprio, in cui viene punita la condotta di omessa denuncia relativa alla ricezione di denaro o di cose provenienti da delitto.

Data l'esistenza di norme quali la ricettazione (art. 648) e quali l'acquisto di cose di sospetta provenienza (art. 712), il presente articolo trova applicazione nei residui casi in cui si acquisti o si riceva una cosa proveniente da delitto, senza che vi fosse alcun motivo iniziale per sospettarne l'illecita provenienza delittuosa.

Qualora il soggetto venga in altro modo a conoscenza di tale provenienza illecita, in seguito alla ricezione, è obbligato a farne denuncia all'autorità.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.