Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 286 Codice penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Guerra civile

Dispositivo dell'art. 286 Codice penale

Chiunque (1) commette un fatto diretto a suscitare la guerra civile (2) nel territorio dello Stato [4], è punito con l'ergastolo.

Se la guerra civile avviene, il colpevole è punito con l'ergastolo (3).

Note

(1) Sebbene l'espressione "chiunque" rimandi alla categoria di reato comune, la fattispecie in esame non può dirsi monosoggettiva, in quanto è di fatto impossibile che una sola persona sia in grado di provocare una guerra civile.
(2) Per guerra civile s'intende la lotta armata di un parte della popolazione contro un'altra, oppure contro le forze dello Stato intervenute a ristabilire l'ordine.
(3) La pena prevista in origine era quella capitale, poi sostituita dal'ergastolo stante la sua abrogazione dall'ordinamento penale italiano (v 17).

Ratio Legis

La norma trova la sua ragion d'essere nella tutela della sicurezza pubblica e dell'unità dello Stato.

Spiegazione dell'art. 286 Codice penale

La Guerra * lo stato di g. viene altresì definito come stato di belligeranza, ossia la situazione determinata dall'impiego della forza nei rapporti tra gli Stati. ">

Massime relative all'art. 286 Codice penale

Cass. pen. n. 2600/1986

Tra il reato di banda armata e quello di guerra civile non è configurabile alcuna specialità, assorbimento o sussidiarietà. Il delitto banda armata è un reato-mezzo, caratterizzato dalla finalità di commettere uno dei delitti contro la personalità internazionale od interna dello Stato, previsti dall'art. 302 c.p., ma non si identifica con il reato-fine, poiché la realizzazione di quest'ultimo non è considerata né elemento costitutivo del reato e neppure circostanza aggravante. Ne consegue che, se il fine si realizza, il reato posto in essere non può che concorrere con quello ritenuto reato-mezzo.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo