Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 379 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n.477)

Determinazione della pena

Dispositivo dell'art. 379 Codice di procedura penale

1. Agli effetti delle disposizioni di questo titolo, la pena è determinata a norma dell'articolo 278 [4] (1).

Note

(1) Quindi si deve tener conto della misura stabilita per la forma consumata o tentata del reato, a nulla rilevando invece le variazioni di pena rapportabile alla continuazione, alla recidiva e alle circostanze, aggravanti ed attenuanti, eccetto l'attenuante di cui all'art. 62 n. 4 e le aggravanti speciali o ad effetto speciale.

Ratio Legis

L'arresto e il fermo sono da considerarsi obbligatori o facoltativi sulla base sia della pena edittale sia in considerazione di quanto disposto in relazione a determinate figure criminose.

Brocardi

Negabit frustra in medio prensus in crimine
Prehensio

Massime relative all'art. 379 Codice di procedura penale

Cass. n. 696/2000

In ragione del rinvio all'art. 278 c.p.p. contenuto nell'art. 379 c.p.p., ai fini dell'applicazione delle norme sull'arresto in flagranza, si deve avere riguardo alla pena stabilita dalla legge per ciascun reato consumato o tentato. Ne consegue, in ragione dell'autonomia del reato tentato, che non è consentito l'arresto in flagranza per delitti tentati per i quali, in applicazione dell'art. 56 c.p., non risulti comminata una pena superiore nel massimo a tre anni di reclusione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

N.B.: è possibile inviare documenti o altro materiale allegandolo ad una email da inviare all'indirizzo info@brocardi.it indicando nell'oggetto il nome con il quale si è richiesto il servizio di consulenza

Testi per approfondire questo articolo

  • Le misure cautelari personali (l. 16 aprile 2015 n. 47)

    Editore: Giuffrè
    Collana: Speciali. Il penalista
    Pagine: 74
    Data di pubblicazione: luglio 2015
    Prezzo: 19,00 -10% 17,10 €

    Gli interventi di modifica relativi alle esigenze cautelari (art. 274 c.p.p.): la necessaria attualità del pericolo di fuga e del pericolo di reiterazione del reato. Le novità sui criteri di scelta delle misure (art. 275 c.p.p.). La cumulabilità delle misure coercitive ed interdittive. I provvedimenti in caso di trasgressione alle prescrizioni. I nuovi termini di durata delle misure interdittive. L'obbligo di valutazione autonoma dei presupposti della misura cautelare.... (continua)

  • Il sequestro penale

    Editore: Giuffrè
    Collana: Teoria pratica diritto. Penale e process.
    Data di pubblicazione: luglio 2016
    Prezzo: 36,00 -10% 32,40 €
  • Le misure cautelari personali nella strategia del «minimo sacrificio necessario» (legge 16 aprile 2015, n. 47)

    Collana: Giustizia penale attuale
    Data di pubblicazione: gennaio 2016
    Prezzo: 18,00 -10% 16,20 €

    La legge 16 aprile 2015, n. 47, commentata nel presente volume, profitta delle censure della Corte di Strasburgo riguardo al sovraffollamento cronico degli istituti penitenziari italiani per incrementare i presìdi a tutela della libertà personale in materia cautelare. Le direttrici attorno alle quali si sviluppa la riforma sono qui analizzate in altrettanti saggi. La prima tende a conferire maggiore risalto alla presunzione d'innocenza dell'imputato, cercando di evitare che... (continua)

  • L'arcipelago delle confische. Spunti per una sistematica delle misure patrimoniali

    Collana: Quad. periodici Unione Camere Penali
    Pagine: 173
    Data di pubblicazione: gennaio 2017
    Prezzo: 18,00 -10% 16,20 €
    Il volume raduna una serie di contributi inerenti alla macro area - di particolare attualità - delle misure patrimoniali, attraverso-la selezione di temi problematici, in un tracciato che assembla elaborazioni scientifiche, approdi giurisprudenziali e indicazioni di diritto internazionale. Gli avvocati dell'Osservatorio sulle Misure Patrimoniali dell'Unione Camere Penali Italiane si sono posti l'ambizioso obiettivo di evidenziare l'asistematicità che connota una materia in... (continua)
  • Il rinnovamento delle misure cautelari

    Collana: Leggi penali tra regole e prassi
    Data di pubblicazione: settembre 2015
    Prezzo: 26,00 -10% 23,40 €

    La riforma del sistema delle cautele, realizzata con la legge 16 aprile 2015, n. 47, si inserisce nel quadro generale di frammentarietà patologica che ha caratterizzato gli ultimi, e non sempre razionali, interventi legislativi in materia. Le ragioni ispiratrici della legge sono molteplici e condivisibili. Sulla spinta di obblighi derivanti dalle censure europee e dai moniti della Corte costituzionale, essa mira al decongestionamento penitenziario. Al contempo, emerge l'intento di... (continua)

  • Misure cautelari ad personam in un triennio di riforme

    Collana: Leggi penali tra regole e prassi
    Pagine: 248
    Data di pubblicazione: febbraio 2015
    Prezzo: 28,00 -10% 25,20 €

    Da molti anni, e da più parti, si sottolinea il problema, ormai di entità non più tollerabile, del sovraffollamento carcerario la cui soluzione richiede interventi strutturali rispetto ai ciclici provvedimenti di clemenza. È un dato dì fatto che alla causazione del fenomeno contribuisca in maniera certamente non indifferente anche l'uso smodato della custodia cautelare. A venticinque anni dalla entrata in vigore del nuovo codice di procedura penale, in... (continua)