Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 56 Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

[Aggiornato al 09/08/2019]

Servizi e sezioni di polizia giudiziaria

Dispositivo dell'art. 56 Codice di procedura penale

1. Le funzioni di polizia giudiziaria sono svolte alla dipendenza e sotto la direzione dell'autorità giudiziaria:

  1. a) dai servizi di polizia giudiziaria previsti dalla legge (1);
  2. b) dalle sezioni di polizia giudiziaria istituite presso ogni procura della Repubblica e composte con personale dei servizi di polizia giudiziaria (2);
  3. c) dagli ufficiali e dagli agenti di polizia giudiziaria [55-59, 347-357 c.p.p.] appartenenti agli altri organi cui la legge fa obbligo di compiere indagini a seguito di una notizia di reato.

Note

(1) Si veda l'art. 12, I comma delle disposizioni di attuazione.
(2) Si veda l'art. 5 delle disposizioni di attuazione.

Ratio Legis

Come già anticipato la p.g. svolge attività di indagine sia in autonomia, sia su delega dell'autorità giudiziaria. La dipendenza dall'autorità giudiziaria, differentemente da quanto previsto in passato, assume connotati prevalentemente funzionali: le loro attività vengono esaltate dall'ampiezza dei poteri attribuiti al pubblico ministero soprattutto nel corso delle indagini preliminari. L'intensità dei poteri pettanti alpubblico ministero si riflettono sulla capacità di agire della p.g.

Spiegazione dell'art. 56 Codice di procedura penale

Nonostante sia pacifico che tutte le funzioni della polizia giudiziaria siano svolte sotto la direzione ed alle dipendenze dell'autorità giudiziaria, il rapporto tra i due organi varia di volta in volta, a seconda dell'organizzazione degli apparati amministrativi. Sono le stesse disposizioni costituzionali a prevedere la disponibilità della polizia giudiziaria in favore dell'autorità giudiziaria. L'art. 109 Cost. stabilisce cha sia proprio l'autorità giudiziaria a disporre della p.g.: si tratta di una dipendenza funzionale e non organico-strutturale.

La presente norma opera una tripartizione:

  • da una parte vi sono i servizi di polizia giudiziaria, che si riferisce a singole unità della p.g., come ad esempio i ROS (raggruppamento operativo speciale), l'SCO (servizio centrale operativo della polizia di Stato), i RIS (reparto investigazioni scientifiche), o le varie unità antiterrorismo.

  • dall'altra parte, a livello più stretto di dipendenza funzionale, si trovano le sezioni di polizia giudiziaria, istituite presso ogni Procura della Repubblica al fine di garantire l'assidua presenza e collaborazione con l'organo che dirige le indagini preliminari, ovvero il pubblico ministero;

  • al livello più basso di dipendenza organizzativa e funzionale troviamo le altre sezioni composte da ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria, la cui organizzazione è demandata agli enti locali, e che sono tenuti per legge a compiere indagini in seguito all'acquisizione di una notizia di reato.

Massime relative all'art. 56 Codice di procedura penale

Cass. pen. n. 3571/1993

In tema di sequestro probatorio, l'art. 253, terzo comma, c.p.p., nel consentire al giudice la facoltà di delegare un ufficiale di polizia giudiziaria per la esecuzione del sequestro, non ha inteso stabilire un rapporto fiduciario caratterizzato da una valutazione ad personam di capacità o di affidabilità del singolo ufficiale; ha, invece, soltanto voluto consentire al giudice di non eseguire personalmente il sequestro delegando un ufficiale della polizia giudiziaria che è istituzionalmente destinata a svolgere la propria attività «alle dipendenze e sotto la direzione dell'autorità giudiziaria». Con la conseguenza che è valida la delega con facoltà di subdelega, purché l'ufficiale obbligato deleghi, a sua volta, altro ufficiale di polizia giudiziaria.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

Testi per approfondire questo articolo