Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2827 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 30/09/2020]

Luogo dell'iscrizione

Dispositivo dell'art. 2827 Codice Civile

L'ipoteca si iscrive nell'ufficio dei registri immobiliari del luogo in cui si trova l'immobile [2673, 2839](1).

Note

(1) L'iscrizione dell'ipoteca è fondamentale perché si tratta dell'atto attraverso cui la garanzia suddetta prende vita. Essa si esegue presso l'Ufficio dell'Agenzia del Territorio del luogo ove è situato l'immobile ipotecato e, nell'ipotesi in cui si debbano considerare immobili aventi sede in Comuni differenti, dovrà essere posta in essere presso ciascuna delle Conservatorie immobiliari delle circoscrizioni degli immobili. La disciplina relativa a tale importante formalità è espressamente e completamente sancita ex lege, non essendo perciò ammessa alcuna deroga.

Ratio Legis

La disposizione in commento sancisce la natura costitutiva dell'iscrizione ipotecaria, al fine di subordinare quindi l'esistenza stessa dell'ipoteca all'espletamento della formalità pubblicitaria. L'ipoteca non sorge dunque per la volontà delle parti, della legge o di una sentenza, bensì attraverso la corretta iscrizione, che tuttavia, qualora sia effettuata presso un ufficio incompetente risulterà nulla.

Spiegazione dell'art. 2827 Codice Civile

Carattere costitutivo e pubblicitario. dell'iscrizione, ipotecaria e il luogo di iscrizione dell'ipoteca

Come abbiamo detto, per effetto del secondo comma dell'art. 2827, l'iscrizione, nel sistema del nuovo codice, è costitutiva dell'ipoteca, l'iscrizione, anche nei rapporti intesi fra creditore e debitore, non sorge, non si costituisce che mediante l'iscrizione. Ma la iscrizione conserva tutto il carattere della pubblicità perchè rende noto ai terzi il vincolo che grava sul bene ipotecato.

L’ipoteca deve iscriversi nell'ufficio dei registri immobiliari del ipotecato del luogo dove si trova l'immobile. Se è iscritta in un ufficio diverso è asso­lutamente inefficace. Tale disposizione era necessaria perchè se fosse lasciato all'arbitrio degli interessati di iscrivere l'ipoteca in uno qualunque dei vari uffici di conservazione, per sapere se un fondo è libero o gravato si richiederebbe l'immensa fatica di fare le ricerche in tutti gli uf­fici ipotecari del Regno.


Pluralità di immobili soggetti all'ipoteca

Se più sono gli immobili sui quali si debba iscrivere la stessa ipoteca si devono prendere tante distinte iscrizioni quanti sono gli uffici dei registri immobiliari corrispondenti ai diversi fondi gravati. Se, poi, un fondo appartiene a più circoscrizioni, si devono accendere tante iscrizioni quante sono le circoscrizioni a cui il fondo appartiene. Infatti, l'art. 6, 2° comma, della legge sulle tasse ipote­carie del 30 dicembre 1923, n. 3272, prevede la ipotesi di iscrizione da eseguirsi in diversi uffici ipotecari e che non possono essere che quelle accennate.

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Le garanzie immobiliari in Europa. Studi di diritto comparato

    Pagine: 636
    Data di pubblicazione: luglio 2009
    Prezzo: 100 €
    Categorie: Ipoteca

    Il libro analizza i diritti nazionali delle garanzie immobiliari in tre fra le esperienze giuridiche che, in materia di diritto ipotecario, maggiormente sembrano incarnare le diversità che si affacciano sullo scenario europeo: Germania, Inghilterra e Italia. L’analisi storico_comparatistica dei dati giuridici consente di portare alla luce tutti quei dati che le trattazioni municipali lasciano sovente inespressi. Si tratta, ad esempio, delle radici delle diversità... (continua)

  • L' ipoteca

    Pagine: 576
    Data di pubblicazione: marzo 2017
    Prezzo: 58,00 -5% 55,10 €
    Categorie: Ipoteca
    Il volume è dedicato ad un'analisi approfondita dell'ipoteca, istituto disciplinato dal codice civile e della legislazione speciale, che si concretizza in un diritto reale di garanzia che ha per oggetto, normalmente, beni immobili o beni mobili registrati che rimangono in possesso del debitore, pur mantenendo la loro funzione di garanzia. Negli ultimi anni, la materia ha subito numerose modifiche a seguito di alcuni interventi del legislatore, specialmente nel 2016, e di numerose... (continua)
  • Pegno e ipoteca. Aspetti sostanziali e risposte giurisprudenziali a questioni pratiche

    Editore: Giuffrè
    Collana: Risposte giurisprudenziali
    Data di pubblicazione: giugno 2013
    Prezzo: 32,00 -5% 30,40 €
    Categorie: Ipoteca, Pegno

    Il presente volume affronta in maniera sistematica ed esaustiva le principali questioni giuridiche che si "agitano" intorno alle figure del pegno e dell'ipoteca, con particolare attenzione alle ricadute pratiche di interesse dell'operatore del diritto, alla luce della più recente giurisprudenza e delle ultime modifiche alla disciplina degli istituti introdotte dal Legislatore. La prima parte del testo, dedicata al pegno, approfondisce le tematiche della natura giuridica,... (continua)