Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 2201 Codice Civile 2020

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 30/06/2020]

Enti pubblici

Dispositivo dell'art. 2201 Codice Civile 2020

Gli enti pubblici(1) che hanno per oggetto esclusivo o principale un'attività commerciale [409, n. 4 c.p.c.] sono soggetti all'obbligo dell'iscrizione nel registro delle imprese [2093, 2195, 2221].

Note

(1) Per stabilire la natura pubblica di un ente è necessario guardare al regime giuridico, cioè al complesso di norme e principi che ne regolano l'esistenza e l'attività, nonché all'inserimento nella struttura amministrativa pubblica.

Spiegazione dell'art. 2201 Codice Civile 2020

La norma impone l'obbligo di iscrizione ai c.d. enti pubblici (v. art. 2093).
Si tratta di norma eccezionale e rientra fra le disposizioni richiamate dall'art. 2093, 3° comma.
Gli enti pubblici hanno l'obbligo di redigere il bilancio consolidato qualora controllino una s.p.a., una s.a.p.a. o una s.r.l.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Compendio di diritto della crisi di impresa e dell'insolvenza. Aggiornato al D.Lgs. 14-1-2019, n. 14 (Codice della crisi di impresa e dell'insolvenza)

    Collana: Compendi
    Pagine: 313
    Data di pubblicazione: aprile 2019
    Prezzo: 22,00 -5% 20,90 €
    Il nuovo Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza, introdotto con il D.Lgs. 12 gennaio 2019, n. 14 rappresenta una svolta epocale nella disciplina della crisi d'impresa che già da diversi anni risente della volontà del legislatore di privilegiare la continuità aziendale e la possibilità di conservare le aziende, evitando il fallimento. È per questo che si è intervenuti a ridisegnare l'impianto di una normativa ormai datata rivedendo in chiave... (continua)