Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1652 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 30/09/2020]

Anticipazioni all'affittuario

Dispositivo dell'art. 1652 Codice Civile

Qualora l'affittuario non possa provvedere altrimenti, il locatore è tenuto ad anticipargli le sementi e le materie fertilizzanti e antiparassitarie necessarie per la coltivazione del fondo(1).

Il credito del locatore produce interessi in misura corrispondente al saggio legale(2).

Note

(1) L'indicazione di tali strumenti non è tassativa: in generale, la norma si riferisce ai mezzi che l'affittuario ha l'obbligo di destinare alla coltivazione del fondo (v. 1618 c.c.) e che vanno reperiti sul mercato poichè non si possono ricavare dal fondo stesso.
(2) L'affittuario deve restituire la somma spesa maggiorata degli interessi (1284 c.c.).

Ratio Legis

La norma è volta a garantire soprattutto la produttività del fondo ed, inoltre, anche il godimento di esso da parte del coltivatore (1615 c.c.).

Spiegazione dell'art. 1652 Codice Civile

Posizione del piccolo imprenditore nell'economia della produzione

Questa norma ha riguardo alla posizione del piccolo imprenditore agricolo nell'economia della produzione. Il piccolo affittuario ha tesori di energie lavorative — scrive la Relazione — ma scarseggia di capitale e deve quindi essere sorretto dal locatore con anticipazioni suggerite dall'interesse superiore della produzione e anche dall'interesse proprio e di quello del coltivatore. Le anticipazioni riguarderanno le sementi, le materie fertilizzanti e quelle antiparassitarie necessarie per la coltivazione del fondo.

Il credito del locatore produce interessi in misura del cinque per cento in ragione di anno (art. 1284 cod. civ.). La pattuizione, anche se consacrata nello scritto, di una corrisponsione di interessi in misura superiore al cinque per cento, anche se non ricade sotto la sanzione dell'usura, è radicalmente nulla (art. 1654).

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

699 La sezione dell'affitto si chiude con il regolamento dell'affitto a coltivatore diretto, o piccola affittanza, che dir si voglia; è preferibile però la denominazione di "affitto a coltivatore diretto", perche essa mette subito in evidenza la caratteristica essenziale del contratto, che è quella indicata nell'art. 1647 del c.c.: coltivazione diretta da parte dell'affittuario, attuata con lavoro prevalentemente proprio o di persone della propria famiglia. Può ,anche essere impiegato lavoro altrui, eccezionalmente o stabilmente; ma prevalente deve essere quello dell'affittuario e della sua famiglia. Le dimensioni dell'affitto risultano commisurate alle possibilità di mantenere tale prevalenza. Se la famiglia colonica è numerosa, le dimensioni sono maggiori; minori nel caso inverso. Ma poichè talvolta questo criterio può condurre a conseguenze esorbitanti si è prevista la possibilità di determinare mediante norme corporative un limite massimo di estensione del fondo, per singole zone e colture. Nell'affitto a coltivatore diretto, se pure si svolge in forma d'impresa, domina il lavoro proprio del suo titolare, e di ciò tengono conto le fondamentali norme racchiuse negli art. 1652 del c.c. e art. 1653 del c.c.i. Il piccolo affittuario, l'uomo della fatica gioiosa, secondo l'espressione mussoliniana, ha tesori di energie lavorative, ma scarseggia di capitale: il locatore lo sorregge con anticipazioni al saggio legale (art. 1652), lo sorregge con la sua diretta sostituzione integratrice (art. 1653), con la quale il locatore persegue, oltre che gli interessi propri e del coltivatore, anche quelli superiori e immanenti della produzione.

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • La tassazione delle locazioni AIRBNB

    Collana: Professionisti & Imprese
    Pagine: 140
    Data di pubblicazione: gennaio 2019
    Prezzo: 19,00 -5% 18,05 €
    Il fenomeno dell'economia collaborativa (c.d. Sharing Economy) si sta diffondendo nel nostro Paese - specialmente nel settore turistico e della proprietà immobiliare - in maniera esponenziale ma altrettanto disordinata, a causa di una disciplina normativa ancora frammentata e confusa, che genera incertezza in tutti gli operatori. Il manuale si pone l'obiettivo di essere una guida giuridico-fiscale per il piccolo proprietario immobiliare, affinché questi possa sfruttare... (continua)
  • La locazione

    Collana: Trattato dir. civ. Cons. naz. notariato
    Pagine: 648
    Data di pubblicazione: dicembre 2013
    Prezzo: 78 €
    Categorie: Locazioni

    La moderna locazione di cose, frutto della frantumazione da tempo verificatasi della ben piú ampia locatio romanistica, a sua volta si presenta oggi articolata in una varietà di figure. Il volume si propone in primo luogo di delineare il sistema dei tipi e/o dei sottotipi di locazione che la vigente legislazione predispone in funzione del soddisfacimento essenzialmente delle diverse possibili esigenze del conduttore e piú in generale delle parti. La pregnanza degli... (continua)

  • Il processo delle locazioni. Rito locatizio, convalida di sfratto, altri procedimenti, esecuzione forzata

    Editore: CEDAM
    Pagine: 366
    Data di pubblicazione: febbraio 2014
    Prezzo: 30,00 -5% 28,50 €

    Il secondo volume della collana “Il codice e le leggi sul processo civile” è dedicato al c.d. “processo delle locazioni”, e cioè all’insieme dei modelli processuali che regolano le controversie in materia di locazioni di immobili, uno dei settori più significativi del contenzioso civile in termini numerici e di rilevanza (anche sociale).

    Il processo delle locazioni ha lo scopo di realizzare un punto di equilibrio tra gli interessi... (continua)

  • Come si ripartiscono le spese di condominio e di locazione

    Collana: Manuali di consulenza immobiliare
    Data di pubblicazione: settembre 2011
    Prezzo: 45,00 -5% 42,75 €

    La ripartizione delle spese è uno dei principali temi di discordia nei rapporti di condominio e di locazione. Di qui un'effettiva incertezza nello stabilire i criteri di ripartizione delle spese, anche per una giurisprudenza non sempre univoca e costante. Il volume è diviso in due parti: la prima analizza la ripartizione delle spese nei rapporti di condominio; la seconda si sofferma, invece, sulla ripartizione degli oneri accessori nei rapporti di locazione. La materia... (continua)