Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 1620 Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 28/02/2021]

Incremento della produttività della cosa

Dispositivo dell'art. 1620 Codice Civile

L'affittuario può prendere le iniziative atte a produrre un aumento di reddito della cosa(1), purché esse non importino obblighi per il locatore o non gli arrechino pregiudizio(2), e siano conformi all'interesse della produzione [1592, 1615](3).

Note

(1) Si pensi, ad esempio, alla possibilità di installare sul fondo un impianto fisso di irrigazione al fine di aumentare la produttività di un fondo agricolo.
(2) Inoltre, è implicito il divieto di mutare in modo permanente la destinazione economica del bene (1618 c.c.).
(3) Se l'affittuario si rende inadempiente il concedente può agire con l'azione di risoluzione (1453 c.c.) ovvero, per cautelarsi, con la denunzia di nuova opera (1171 c.c.).

Ratio Legis

La norma è volta principalmente ad aumentare la produttività del bene ma essa tiene in considerazione anche la posizione del concedente (v. 1615 c.c.).

Spiegazione dell'art. 1620 Codice Civile

Facoltà d'iniziativa. Riguardo all'interesse pubblico

L'affittuario, a differenza del conduttore di beni non produttivi, può prendere tutte quelle iniziative che incrementino il reddito della cosa locata, compatibilmente con l'interesse del proprietario, il quale non deve veder gravati i suoi obblighi. Come spiega la Relazione con questa norma si attribuisce all'affittuario il potere di trarre la massima utilità dalla cosa locata, come stimolo per una sua attività diretta all'incremento della produzione. Peraltro si contempera questo potere per fini di interesse collettivo, con l'interesse del proprietario a non subire oneri che finirebbero per ripercuotersi esclusivamente nella sua sfera: « La proprietà implica certamente il dovere di utilizzare le cose in modo da recare benefici alla generalità. Sanzione di questo dovere può essere l'espropriazione del bene; ma non si dovevano addossare al proprietario oneri connessi con un incremento di frutti, che dà vantaggio immediato solo all'affittuario ».
L'obbligo di conservare la cosa in modo che possa essere restituita al locatore nello stato medesimo in cui il conduttore l'ha ricevuta, sancito dall'art. 1590 per la locazione in generale scompare quindi nell'affitto dei beni produttivi.

Le iniziative dell'affittuario devono essere conformi al generale interesse della produzione. All'affittuario compete la scelta delle colture e dei metodi di coltivazione, che siano compatibili con la destinazione specifica, risultante dalla destinazione naturale del fondo. Se in ragione di esse il locatore resti gravato di oneri, troveranno applicazione gli articoli 1632 e 1633 in tema di miglioramenti; se invece riceverà pregiudizio, potrà invocare il risarcimento dei danni oltre che la risoluzione del contratto.

Relazione al Libro delle Obbligazioni

(Relazione del Guardasigilli al Progetto Ministeriale - Libro delle Obbligazioni 1941)

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Massime relative all'art. 1620 Codice Civile

Cass. civ. n. 1008/1979

La facoltà del locatario di cosa produttiva, a norma dell'art. 1620 c.c., di prendere ogni iniziativa idonea ad incrementare il reddito della cosa medesima non può tradursi in obblighi a carico del locatore, e, pertanto, non può di per sé costituire titolo per pretendere da quest'ultimo indennizzi per migliorie effettuate in attuazione di dette iniziative.

Tesi di laurea correlate all'articolo

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • La locazione

    Collana: Trattato dir. civ. Cons. naz. notariato
    Pagine: 648
    Data di pubblicazione: dicembre 2013
    Prezzo: 78 €
    Categorie: Locazioni

    La moderna locazione di cose, frutto della frantumazione da tempo verificatasi della ben piú ampia locatio romanistica, a sua volta si presenta oggi articolata in una varietà di figure. Il volume si propone in primo luogo di delineare il sistema dei tipi e/o dei sottotipi di locazione che la vigente legislazione predispone in funzione del soddisfacimento essenzialmente delle diverse possibili esigenze del conduttore e piú in generale delle parti. La pregnanza degli... (continua)

  • Immobili. Compravendita, condominio e locazioni

    Editore: Ipsoa
    Data di pubblicazione: maggio 2017
    Prezzo: 90,00 -5% 85,50 €

    a Guida analizza sotto tutti gli aspetti, sostanziali, processuali e fiscali, grazie a un pool di Autori con differenti competenze, il mondo immobiliare:

    - compravendita

    - condominio

    - locazioni.

    Ampio spazio è dedicato al Condominio, profondamente riformato dalla L. 220/2012 che ha generato innovativi interventi giurisprudenziali; un’approfondita trattazione è dedicata ai contratti di locazione, con particolare attenzione agli aspetti... (continua)

  • La tassazione delle locazioni AIRBNB

    Collana: Professionisti & Imprese
    Pagine: 140
    Data di pubblicazione: gennaio 2019
    Prezzo: 19,00 -5% 18,05 €
    Il fenomeno dell'economia collaborativa (c.d. Sharing Economy) si sta diffondendo nel nostro Paese - specialmente nel settore turistico e della proprietà immobiliare - in maniera esponenziale ma altrettanto disordinata, a causa di una disciplina normativa ancora frammentata e confusa, che genera incertezza in tutti gli operatori. Il manuale si pone l'obiettivo di essere una guida giuridico-fiscale per il piccolo proprietario immobiliare, affinché questi possa sfruttare... (continua)
  • Come si ripartiscono le spese di condominio e di locazione

    Collana: Manuali di consulenza immobiliare
    Data di pubblicazione: settembre 2011
    Prezzo: 45,00 -5% 42,75 €

    La ripartizione delle spese è uno dei principali temi di discordia nei rapporti di condominio e di locazione. Di qui un'effettiva incertezza nello stabilire i criteri di ripartizione delle spese, anche per una giurisprudenza non sempre univoca e costante. Il volume è diviso in due parti: la prima analizza la ripartizione delle spese nei rapporti di condominio; la seconda si sofferma, invece, sulla ripartizione degli oneri accessori nei rapporti di locazione. La materia... (continua)

  • Il contenzioso delle locazioni ad uso abitativo

    Editore: Giuffrè
    Collana: Teoria e pratica del diritto. Civile e processo
    Data di pubblicazione: ottobre 2019
    Prezzo: 28,00 -5% 26,60 €
    Il volume rappresenta una guida approfondita della disciplina delle locazioni ad uso abitativo e offre la disamina dei diversi aspetti dell'istituto sia dal punto di vista sostanziale (vizi, perdita e deterioramento, infiltrazioni, immissioni di terzi, molestie) che dal punto di vista processuale (intimazioni di sfratto, opposizioni allo sfratto, azione di occupazione sine titulo, azione di restituzione dell'indebito). Le problematiche generali afferenti l'immobile, gli esiti conseguenti alla... (continua)