Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 318 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n.262)

Abbandono della casa del genitore

Dispositivo dell'art. 318 Codice civile

(1) Il figlio, sino alla maggiore età o all'emancipazione, non può abbandonare la casa dei genitori o del genitore che esercita su di lui la responsabilità genitoriale né la dimora da essi assegnatagli. Qualora se ne allontani senza permesso, i genitori (2) possono richiamarlo [358] ricorrendo, se necessario, al giudice tutelare [344] [disp. att. 38].

Note

(1) L'articolo è stato inserito dall'art. 140 della L. 19 maggio 1975 n. 151.
(2) Il potere di richiamo è congiuntivo, ed in caso di contrasto tra genitori provvederà il giudice.

Ratio Legis

La ratio della norma consiste nel garantire la permanenza e la convivenza del figlio con i genitori esercenti la potestà e su cui gravano i relativi diritti; salvo ovviamente quanto previsto sub art. 333 del c.c..

Relazione al Codice Civile

(Relazione del Ministro Guardasigilli Dino Grandi al Codice Civile del 4 aprile 1942)

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • I conflitti della responsabilità genitoriale

    Editore: Giuffrè
    Collana: Il diritto privato oggi
    Data di pubblicazione: settembre 2013
    Prezzo: 55,00 -10% 49,50 €

    Il volume analizza in modo completo la "potestà" genitoriale, oggi responsabilità, e i diritti dei minori riconosciuti dalla legislazione nazionale ed internazionale, alla luce degli orientamenti espressi dalla giurisprudenza e dalla dottrina più autorevole; tiene conto, altresì, delle novità introdotte dalla legge n. 219/2012 e dallo schema di decreto legislativo attuativo della delega al Governo conferita dalla stessa legge. L'opera si sofferma in... (continua)