Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto penale -

Eutanasia e diritto penale

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2018
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitā degli Studi di Brescia
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
Eutanasia, suicidio assistito e scelte di fine vita sono tematiche che nell’ultimo decennio sono diventate di grande attualità nel dibattito giuridico e non solo. La presente tesi si occupa di analizzare le problematiche che le scelte di fine vita dei malati consenzienti sollevano nel diritto penale e il percorso di progressiva tolleranza in atto sia sul piano giurisprudenziale che legislativo. L’opera prende le mosse dall’analisi delle pratiche di eutanasia nel corso della storia, ed in particolare sul ruolo della volontà e della scelta consapevole del soggetto che, a causa di una malattia, sceglie di morire o di essere aiutato a morire. Nel corso dell’analisi si andranno ad individuare le norme cardine a tutela della vita, dell’integrità fisica, della salute e le fattispecie penali incriminatrici che potrebbero configurarsi in caso di eutanasia e di suicidio assistito.
In particolare si esamineranno gli articoli 579 e 580 c.p., che puniscono rispettivamente l’omicidio del consenziente e l’istigazione o aiuto al suicidio, al fine di comprendere il loro ruolo e la loro applicabilità all’interno delle questioni di fine vita alla luce dei principi di rango costituzionale di libertà ed autodeterminazione della persona. Si andranno poi ad approfondire separatamente i due grandi nodi problematici: la rinuncia alle terapie salvavita ed il suicidio assistito, con riferimento ai precedenti giurisprudenziali in materia nei casi Welby, Englaro e Dj Fabo-Cappato. A completamento verrà analizzata la L. n. 219 del 2017 Legge sul biotestamento in materia di testamento biologico, con particolare riferimento alla responsabilità penale del medico.

Indice (COMPLETO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri