Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto del lavoro e previdenza sociale -

A cinquant'anni dallo Statuto dei lavoratori

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2021
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Universitą degli Studi Roma Tre
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
I cinquant’anni dello Statuto dei lavoratori costituiscono un prezioso traguardo per il diritto del lavoro, anni nei quali la legge 20 maggio 1970, n. 300 ha rivestito il ruolo di vera e propria spina dorsale dei diritti del lavoratore, in un travagliato percorso in cui il mondo del lavoro è profondamente mutato, adattandosi alle esigenze economiche e sociali del tempo. Figlio della lotta per l’uguaglianza, per la libertà e per la dignità, lo Statuto dei lavoratori ha rappresentato il principale terreno di dibattito della dottrina e della giurisprudenza, dell’epoca e attuali, nel comune anelito volto a garantire effettività alla Costituzione italiana; in questo modo il diritto sostanziale ha avuto accesso nei luoghi di lavoro, in un peculiare equilibrio, più volte rivisto, tra esigenze dell’impresa e tutela della persona. In questo importante anniversario, caratterizzato da eventi mondiali eccezionali, primo tra i quali la pandemia da SARS-CoV-2, si manifesta con ancora più evidenza la necessità di individuare il punto di arrivo di questo lungo tragitto compiuto dalla Legge dei lavoratori, in un panorama storico-contemporaneo del quale è particolarmente difficile, se non impossibile, ravvisare il futuro sviluppo. Il presente elaborato intende mettere a fuoco il processo evolutivo subito dalle singole disposizioni della legge 20 maggio 1970, n.300, in un costante confronto tra ieri e oggi, con particolare attenzione alle effettive conseguenze di ogni modifica. Nel capitolo primo si illustrerà il contesto storico-politico in cui il Legislatore, in un continuo e sofferto raffronto con il sindacato, è alla fine approdato allo Statuto dei lavoratori, nella sua versione definitiva. Nel capitolo secondo si analizzeranno minuziosamente le modifiche apportate alle disposizioni della legge, dal 1970 sino ad oggi, con una attenzione particolare ai mutamenti subiti dagli istituti di maggiore rilevanza, descritti nel capitolo terzo. Infine, nel capitolo quarto, si porranno in luce le opinioni dei principali giuristi contemporanei in riferimento alle prospettive future del mondo del lavoro. In particolare, nel capitolo conclusivo saranno descritte le novità nel mondo del lavoro, a partire dai numerosi interventi di flessibilizzazione volti a fronteggiare l’evoluzione tecnologica e la globalizzazione, dai quali sono scaturite una molteplicità di nuove tipologie contrattuali non più in grado di rispettare la tradizionale distinzione tra autonomia e subordinazione che ha delimitato il campo d’applicazione dello Statuto dei lavoratori. Brevi osservazioni sono state riservate da ultimo alle problematiche connesse all’attuale situazione emergenziale dovuta alla diffusione del virus Covid – 19 e alle sue conseguenze sulla legislazione lavoristica: diffusione del lavoro agile d’emergenza e anomalie nell’esercizio del potere di controllo del datore di lavoro e nello svolgimento degli accertamenti sanitari.

Indice (COMPLETO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri

Norme di riferimento