Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE
Diritto digitale -

L’applicazione del teorema di Bayes nella recente giurisprudenza sui reati informatici

AUTORE:
ANNO ACCADEMICO: 2017
TIPOLOGIA: Tesi di Laurea Magistrale
ATENEO: Università degli Studi di Napoli - Federico II
FACOLTÀ: Giurisprudenza
ABSTRACT
Il seguente elaborato ha come scopo l’analisi del teorema di Bayes all’interno della più recente giurisprudenza sui reati informatici. Il teorema di Bayes, che altro non è che un calcolo sulle probabilità, sviluppato dal matematico Thomas Bayes nel XVIII secolo, come si colloca in relazione al diritto, in particolare al ragionamento giuridico? E come si rapporta al diritto penale, in particolare a quella branca che riguarda i reati informatici? Per rispondere a tali quesiti l’elaborato si svilupperà in quattro capitoli. Il primo capitolo dell’elaborato tratterà della logica e del calcolo delle probabilità. All’interno del secondo capitolo si tratterà invece il teorema di Bayes: il suo sviluppo, le sue condizioni e i calcoli da eseguire per giungere alla probabilità a posteriori di un dato evento in condizioni di equiprobabilità. Il terzo capitolo sarà interamente dedicato a delineare le origini, gli sviluppi e le peculiarità dei reati informatici. A conclusione si procederà con il quarto capitolo dell’elaborato, che si occuperà dell’applicazione del teorema di Bayes nel processo penale e nella digital forensics.

Indice (COMPLETO)Apri

Bibliografia (ESTRATTO)Apri

Tesi (ESTRATTO)Apri

Parole chiave