Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 282 quater Codice di procedura penale

(D.P.R. 22 settembre 1988, n. 477)

Obblighi di comunicazione

Dispositivo dell'art. 282 quater Codice di procedura penale

(1)1. I provvedimenti di cui agli articoli 282 bis e 282 ter sono comunicati all'autorità di pubblica sicurezza competente, ai fini dell'eventuale adozione dei provvedimenti in materia di armi e munizioni. Essi sono altresì comunicati alla parte offesa e, ove nominato, al suo difensore e ai servizi socio-assistenziali del territorio. Quando l'imputato si sottopone positivamente ad un programma di prevenzione della violenza organizzato dai servizi socio-assistenziali del territorio, il responsabile del servizio ne dà comunicazione al pubblico ministero e al giudice ai fini della valutazione ai sensi dell'articolo 299, comma 2.

1-bis. Con la comunicazione prevista dal comma 1, la persona offesa è informata della facoltà di richiedere l'emissione di un ordine di protezione europeo(2).

Note

(1) Tale articolo è stato introdotto dall'art. 9, del D.L. 23 febbraio.2009, n. 11 e poi modificato dall'art. 2, comma 1, del D.L. 14 agosto 2013, n. 93 poi convertito nella l. 15 ottobre 2013, n. 119. Il testo precedente stabiliva: "1. I provvedimenti di cui agli articoli 282-bis e 282-ter sono comunicati all'autorità di pubblica sicurezza competente, ai fini dell'eventuale adozione dei provvedimenti in materia di armi e munizioni. Essi sono altresì comunicati alla parte offesa e ai servizi socio-assistenziali del territorio. "
(2) Comma aggiunto dall’art. 4, comma 1, D.Lgs. 11 febbraio 2015, n. 9.

Ratio Legis

La disposizione in esame è stata introdotta al fine di fornire una maggiore tutela nei casi in cui l'autorità giudiziaria abbia deciso per l'allontanamento dalla casa familiare o per il divieto di avvicinamento.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.