Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 813 ter Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

Responsaabilità degli arbitri

Dispositivo dell'art. 813 ter Codice di procedura civile

(1)Risponde dei danni cagionati alle parti l'arbitro che:

  1. 1) con dolo o colpa grave ha omesso o ritardato atti dovuti ed è stato perciò dichiarato decaduto, ovvero ha rinunciato all'incarico senza giustificato motivo;
  2. 2) con dolo o colpa grave ha omesso o impedito la pronuncia del lodo entro il termine fissato a norma degli articoli 820 o 826.

Fuori dai precedenti casi, gli arbitri rispondono esclusivamente per dolo o colpa grave entro i limiti previsti dall'articolo 2, commi 2 e 3, della legge 13 aprile 1988, n. 117(2).

L'azione di responsabilità può essere proposta in pendenza del giudizio arbitrale soltanto nel caso previsto dal primo comma, n. 1).

Se è stato pronunciato il lodo, l'azione di responsabilità può essere proposta soltanto dopo l'accoglimento dell'impugnazione con sentenza. passata in giudicato e per i motivi per cui l'impugnazione è stata accolta.

Se la responsabilità non dipende da dolo dell'arbitro, la misura del risarcimento non può superare una somma pari al triplo del compenso convenuto o, in mancanza di determinazione convenzionale, pari al triplo del compenso previsto dalla tariffa applicabile.

Nei casi di responsabilità dell'arbitro il corrispettivo e il rimborso delle spese non gli sono dovuti o, nel caso di nullità parziale del lodo, sono soggetti a riduzione.

Ciascun arbitro risponde solo del fatto proprio.

Note

(1) Questo articolo è stato aggiunto dal D.Lgs.40/2006
(2) La norma in analisi riprende il previgente II comma dell'art.813, estendendo agli arbitri la disciplina prevista per i magistrati dall'art.2 della l. n.117/1988. Di conseguenza la responsabilità degli arbitri viene in rilievo nei soli casi di condotte compiute con dolo o colpa grave.
Si precisa che al fine di evitare un uso pretestuoso dell'azione di responsabilità degli arbitri, la legge ammette l'esperibilità di tale azione in pendenza della procedura arbitrale, solo in caso di omissione o ritardo di atti dovuti posta in essere con dolo o colpa grave, per il quale l'arbitro sia stato decaduto.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Testi per approfondire questo articolo

  • Arbitrato. Commento al titolo VIII del libro IV del Codice di procedura civile. Artt. 806-840

    Editore: Zanichelli
    Collana: Le riforme del diritto italiano
    Data di pubblicazione: ottobre 2016
    Prezzo: 178,00 -5% 169,10 €
    Categorie: Arbitrato
    Dalla seconda edizione di questo libro apparsa nel 2007, vi sono state molte novità. La giurisprudenza e la dottrina hanno offerto notevoli contributi allo sviluppo dell'arbitrato: la stessa Corte costituzionale si è preoccupata di assicurare la sua piena fungibilità rispetto alla giurisdizione statuale, garantendo (seppur a senso unico) la translatio iudicii. Il legislatore, dal canto suo, è intervenuto ripetutamente, per tagliare l'arbitrato su misura, con... (continua)
  • La compromettibilità in arbitrato secondo l'ordinamento italiano

    Editore: Giuffrè
    Collana: Univ. Insubria-Fac. di giurisprudenza
    Data di pubblicazione: luglio 2018
    Prezzo: 55,00 -5% 52,25 €
    Categorie: Arbitrato
  • Terzo rapporto annuale sull'arbitrato. Impugnazione e revisione del lodo arbitrale

    Collana: Arbitrare. Quaderni della Corte Nazionale Arbitrale
    Pagine: 153
    Data di pubblicazione: febbraio 2017
    Prezzo: 16,00 -5% 15,20 €
    Categorie: Arbitrato
    Arbitrare. Quaderni della Corte Nazionale Arbitrale è una nuova collana a cura della Corte Nazionale Arbitrale, destinata alla pubblicazione degli atti dei convegni "istituzionali", organizzati dalla Corte. Questo primo volume contiene gli atti del "Rapporto sull'arbitrato", organizzato annualmente a Roma. La prima parte, destinata al confronto fra i rappresentanti delle principali istituzioni arbitrali italiane, contiene gli interventi di: L. Fumagalli, V. Cresta, G. Lepore, R... (continua)
  • Guida operativa all'arbitrato

    Pagine: 330
    Data di pubblicazione: dicembre 2018
    Prezzo: 38,00 -5% 36,10 €
    Categorie: Arbitrato
    La riforma dell'arbitrato, attuata con il D. Lgs. 2 febbraio 2006 e la successiva introduzione della mediazione e conciliazione di cui al D. Lgs. 4 marzo 2010, n. 28, hanno delineato le vie extragiudiziarie per la risoluzione delle controversie aventi ad oggetto diritti disponibili. Tali disposizioni si sono aggiunte a quelle introdotte con il D. Lgs. 17 gennaio 2003, n. 5 che agli artt. 34, 35, 36 e 37 dettano norme speciali sull'arbitrato societario che completano il mosaico giuridico della... (continua)
  • L'autonomia negoziale nella giustizia arbitrale

    Pagine: 592
    Data di pubblicazione: giugno 2016
    Prezzo: 96 €
    Categorie: Arbitrato
    Il 10º Convegno Internazionale apre al tema della giustizia arbitrale e alle sue regole in una stagione segnata da una rinnovata valutazione del ruolo del civilista. L'individuazione delle regole applicabili al processo arbitrale attraversa un mutato contesto culturale di principi comuni - processuali e sostanziali - e sfocia in una lettura comparata e internazionalmente orientata delle basi fondative del giusto processo arbitrale. (continua)