Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 812 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

[Aggiornato al 31/08/2021]

Incapacitą ad essere arbitro

Dispositivo dell'art. 812 Codice di procedura civile

Non può essere arbitro chi è privo, in tutto o in parte, della capacità legale di agire (1)(2).

Note

(1) La norma in analisi indica il requisito fondamentale di capacità degli arbitri, ovvero il pieno possesso della piena capacità legale di agire. Rispetto alla previgente versione la norma viene etichettata in negativo "Incapacità di essere arbitro" e indica l'impossibilità di svolgere tale compito per il soggetto, persona fisica, legalmente incapace, in tutto o in parte.
(2) Nel caso in cui nella convenzione di arbitrato venga nominato un arbitro incapace, questo potrà essere sostituito, ferma restando la possibilità di ricorrere al presidente del Tribunale il quale accerterà l'invalidità della nomina. Se l'arbitro diventa incapace in seguito alla sua nomina di potrà procedere alla sua sostituzione.
Si precisa infine che il lodo pronunciato da un arbitro incapace è affetto da nullità ai sensi dell'art. 829 del c.p.c., I comma, n.3.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterà seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

Idee regalo per avvocati e cultori del diritto