Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 736 Codice di procedura civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

Procedimento

Dispositivo dell'art. 736 Codice di procedura civile

La domanda per i provvedimenti previsti nell'articolo precedente si propone con ricorso.

Il presidente del tribunale (1) fissa con decreto un giorno per la comparizione degli interessati davanti a sé o a un giudice da lui designato e stabilisce il termine per la notificazione del ricorso e del decreto.

Dopo l'audizione delle parti, il presidente o il giudice designato assume le informazioni che crede opportune e quindi riferisce sulla domanda al tribunale, che decide in camera di consiglio (2) con ordinanza non impugnabile (3).

Note

(1) In tali casi la competenza spetta al tribunale del luogo di residenza della famiglia.
(2) Trattandosi di un procedimento in camera di consiglio la norma rinvia agli artt. 737 e ss, applicabili in quanto compatibili.
(3) Come previsto espressamente dalla norma l'ordinanza non risulta impugnabile ma solo revocabile ai sensi dell'art. 742.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli € 29,90

N.B.: una volta effettuato il pagamento sarà possibile inviare documenti o altro materiale relativo al quesito posto; indicazioni sulle modalità dell'invio verranno fornite via email.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!