Brocardi.it - L'avvocato in un click! CHI SIAMO   CONSULENZA LEGALE

Articolo 699 Codice civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

[Aggiornato al 10/06/2019]

Premi di nuzialitā, opere di assistenza e simili

Dispositivo dell'art. 699 Codice civile

È valida la disposizione testamentaria avente per oggetto l'erogazione periodica, in perpetuo o a tempo, di somme determinate per premi di nuzialità o di natalità, sussidi per l'avviamento a una professione o a un'arte, opere di assistenza, o per altri fini di pubblica utilità, a favore di persone da scegliersi entro una determinata categoria o tra i discendenti di determinate famiglie [283, 631 c.c.]. Tali annualità possono riscattarsi secondo le norme dettate in materia di rendita [1865, 1879 c.c.](1).

Note

(1) Quanto alla qualificazione giuridica della figura, si ritiene si tratti di un legato, per la validità del quale:
- i soggetti beneficiari devono essere determinabili per mezzo dei requisiti stabiliti dal testatore o ad opera dell'erede o di un terzo (v. art. 631 c. 3 del c.c.);
- la finalità del lascito deve rientrare tra quelle elencate tassativamente dalla norma in commento.

Spiegazione dell'art. 699 Codice civile

La disposizione non fa che riprodurre, migliorandone la formulazione, quella dell'art. #902# del precedente codice. Si tratta di un'eccezione al divieto dell’articolo precedente inerente alle annualità e rendite periodiche relative; eccezione giustificata dall'utilità sociale dello scopo perseguito nella disposizione, oltre che dalla considerazione che il testatore potrebbe provvedere anche altrimenti, e forse più adeguatamente, alla stessa finalità, costituendo una fondazione. Qui si tratta, invece, di semplici oneri imposti alla persona dell’erede o del legatario, come modus delle disposizioni a suo favore: ed è noto che il modus può esaurire anche il contenuto della liberalità.
La formula, nelle sue molteplici enunciazioni evidentemente indicative, è così ampia da potersi estendere a qualunque finalità di sociale interesse, o di assistenza particolare verso i membri di determinate famiglie.
La disposizione dell’ultima parte dell’articolo consente il riscatto, aprendo così facilmente alla possibilità di liberare il cespite gravato dall'onere, e restituendolo alla libera circolazione, pur salvaguardando in altra forma le finalità sociali della disposizione.

Hai un dubbio o un problema su questo argomento?

Scrivi alla nostra redazione giuridica

e ricevi la tua risposta entro 5 giorni a soli 29,90 €

Nel caso si necessiti di allegare documentazione o altro materiale informativo relativo al quesito posto, basterā seguire le indicazioni che verranno fornite via email una volta effettuato il pagamento.

SEI UN AVVOCATO?
AFFIDA A NOI LE TUE RICERCHE!

Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia?
Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!